Schema di comportamento | Concetto, caratteristiche ed esempi

Dal punto di vista psicologico ci sono una serie di caratteristiche facilmente riconoscibili, che corrispondono a quanto segue di una sequenza o serie di elementi. Questi fanno parte di un trasferimento di comportamenti che possono essere la chiara manifestazione di un qualche tipo di disturbo grave che deve essere trattato psicologicamente.

In diversi pretesti si può osservare quale sia il comportamento di una persona di solito. Alcuni comportamenti possono essere interpretati come negativi, ma è necessario che siano associati a un contesto più specifico che giustifichi queste reazioni. Quando accade frequentemente e con maggiore intensità, di conseguenza avranno ripercussioni sulla vita quotidiana dell’individuo, sviluppando difficoltà nel vederlo agire socialmente.

Ogni comportamento è stato classificato in diverse tipologie a seconda di come influenza determinate unità sociali. Vale a dire che queste qualità possono avere un carattere aggressivo e dirompente, causare isolamento sociale o invece una limitazione nello sviluppo delle abilità sociali di base. Per questi motivi è importante capire come funziona un modello di comportamento.

Che cos’è un modello di comportamento in psicologia?

Un modello di comportamento è definito come una serie di norme che identificano il carattere in modo preciso. Si tratta di diversi modelli diversi che servono come guida e anche come linea guida per agire in modo specifico in determinate circostanze.

I modelli comportamentali possono anche essere descritti come una struttura basata su realtà esterne che si aggiungono alle proprie. Di conseguenza, non è irrilevante ricevere informazioni attraverso esperienze sociali; psicologicamente questi modelli corrispondono al modo in cui si è imparato a far parte di una comunità.

Questi schemi tendono a ripetersi, N Jones riunisce tutti gli elementi che sono riusciti a influenzare la formazione della personalità di un individuo. Alcuni di questi aspetti saranno più facili da percepire in certe situazioni, altri saranno esteriorizzati solo se la persona decide di farlo.

Gli schemi si creano man mano che si fanno le esperienze quotidiane, le persone traggono conclusioni i cui risultati saranno integrati nel loro modo di agire. Alcuni modelli possono anche risultare dalla copia o dall’apprendimento da parte di altri con cui si è interagito in precedenza.

Per gli psicologi è importante identificare i modelli di ogni individuo, questi determinano le sue reazioni e i suoi desideri. Fondamentalmente un modello di comportamento è costituito da quattro componenti principali: pensieri o credenze, emozioni e sentimenti, comportamenti e reazioni del corpo.

Tutti questi elementi insieme contribuiscono a creare un modello specifico, che è accompagnato da segni o sintomi che portano all’esternalizzazione di comportamenti appropriati. Questo è il motivo per cui ogni persona alla fine sviluppa determinate caratteristiche di personalità e modelli comportamentali che possono fornire loro dei supporti o anche dei limiti.

Quali sono queste caratteristiche?

I modelli di comportamento mostrano modelli specifici che sono integrati da tratti di personalità, che includono anche credenze e atteggiamenti che appaiono in certi momenti. Queste si manifestano con una reazione immediata all’attivazione fisiologica, così come le interazioni sociali che intervengono durante il processo.

Alcune caratteristiche comportamentali possono essere coscienti o inconsce, e queste possono manifestarsi in modo volontario o involontario. Anche alcuni aspetti della personalità di una persona rimangono empirici, solo alcuni elementi si manifestano in pubblico in determinate circostanze.

Tutti i comportamenti sociali di solito dipendono dalla comunicazione interpersonale. Il comportamento è determinato dal contesto ambientale; allo stesso modo, è integrata una forza trainante che porterà le persone a reagire secondo le norme e i valori sociali che sono fondamentali per la creazione di questi modelli.

Alcuni psicologi sostengono che il comportamento è quello che si manifesta quando un organismo si trova ad affrontare anche solo la metà in particolare. Può anche essere definita come il risultato dell’interazione tra un organismo e l’ambiente. Il comportamento è individuale e integra comportamenti comuni e alcuni comportamenti insoliti.

Altre caratteristiche particolari che sono comuni alla maggior parte dei modelli di comportamento finora identificati sono descritte di seguito. Sono le seguenti:

  • Ha una componente biologica costituita da modelli di comportamento stabili. Si evolvono secondo le qualità adattive che l’individuo possiede, questo gli permetterà d’integrarsi a livello sociale e personale.
  • Questi modelli integrano anche aspetti considerati come comportamento normale e formale, ciò corrisponde all’adempimento di alcune norme sociali apprese.
  • I modelli sono unici e individuali, quindi ogni persona presenterà le proprie caratteristiche che differiranno da quelle degli altri. Tuttavia, alcuni dei loro elementi coincidono con il comportamento nella società che può essere rilevato nella maggior parte delle persone.
  • Ci sono aspetti psicosociali che determinano e valutano il comportamento secondo le norme che lo regolano socialmente.

Classificazione dei principali tipi di modelli comportamentali

Esistono diversi tipi di modelli di comportamento, tuttavia le classificazioni che sono state fatte differiscono per alcuni aspetti. Le principali fonti d’informazione su questo argomento affermano che i modelli di comportamento sono suddivisi in tre categorie: A, B e C. Ma si accetta anche di studiare questi modelli attraverso un’altra prospettiva. Questi sono alcuni dei tipi principali:

  • Il comportamento sociale è quello che dipende dalle norme di convivenza che sono state definite all’interno di una società. Si tratta di una guida che indica come ogni individuo deve comportarsi tenendo conto della comunità, quindi queste regole devono essere rispettate.
  • La condotta asociale è quella che si caratterizza per la mancata comprensione di come funzionano le norme della convivenza. Pertanto, si fa riferimento a persone che mantengono scarsa comunicazione e relazione con il resto della loro comunità.
  • Il comportamento parasociale è quello in cui si identificano comportamenti che non si adattano e non possono relazionarsi con il resto della società. Questi individui non accettano i valori che governano lo stesso gruppo; si tratta di non rispettarli.
  • Il comportamento antisociale, come suggerisce il nome, descrive le persone che violano le regole che regolano le interazioni di una società. Questi individui agiscono contro il bene comune attaccando comportamenti considerati fondamentali. Le regole non sono valutate allo stesso modo e c’è un rifiuto totale.

Per quanto riguarda le personalità del tipo A, B e C, è un’altra classificazione che va fatta tenendo conto di come le persone rispondono alle situazioni quotidiane. Questo si traduce nella percezione di diversi modelli comportamentali che dipendono dalla manifestazione dei pensieri e dalla reazione a determinati stimoli.

In alcuni studi relativi a questo argomento si afferma che i diversi tipi di personalità e tratti comportamentali non solo descrivono il comportamento, ma danno anche una nozione dell’impatto di questi comportamenti sulla salute. Ad esempio, il comportamento di tipo A è spesso descritto come impulsivo, perfezionista e anche incline allo stress e all’ansia.

Esempi di modelli comportamentali

Lo sviluppo di modelli di comportamento dipende interamente dalle varie esperienze quotidiane. Alcune situazioni possono essere spiacevoli, ma altre rappresentano un maggiore benessere e persino l’esperienza della gioia. Sono sempre presenti molti fattori emotivi che a loro volta inducono le persone a reagire in vari modi.

Prendendo in considerazione questa caratteristica, si possono prendere in considerazione diversi esempi di come viene generato un modello di comportamento. Ad esempio, se una persona sa di reagire in modo scomodo a un evento o a un elemento, il suo comportamento abituale sarà quello di andarsene o d’intraprendere un’azione che le permetta di evitarlo.

Ogni esempio di modello di comportamento descriverà una serie di strategie che si traducono in azioni, che cambieranno radicalmente a seconda di ogni esperienza. Ogni circostanza sarà intimamente legata a qualche emozione, quindi c’è una molteplice varietà di decisioni che una persona può prendere per reagire.

Ogni schema descrive un’esperienza e anche una serie di reazioni che vengono innescate nello stesso ordine sequenziale. Questi serviranno come riferimento per la condotta futura. Esiste un’ampia gamma di modelli di comportamento che possono essere presentati dallo stesso individuo.

Un esempio di modello di comportamento possono essere tutti i meccanismi di protezione, questi tratti della personalità sono quelli che permettono alle persone di affrontare il mondo e di adattarsi a esso. Funzionano come meccanismi di difesa e definiscono anche nella personalità, sono atteggiamenti di auto protezione.

In questo caso descriveremmo un comportamento caratterizzato da aggressività e rabbia, ma ci uniremmo anche ad altri aspetti come la paura e l’adattabilità. Ogni persona alla fine sviluppa modelli che rispondono a particolari situazioni che per esperienza sono note per essere pericolose.

Importanza per la psicologia

Psicologicamente, si dice che tutte le reazioni umane obbediscono a una serie di regole comuni o collettive, che sono conosciute e accettate anche dalla maggioranza delle persone all’interno della stessa società. Poi il comportamento risulta essere in parte appreso e acquisito attraverso esperienze sociali.

Il comportamento di una persona può essere influenzato dalle sue convinzioni, dai suoi valori, dalla classe sociale, dal patrimonio familiare e da altri aspetti simili. Il modo in cui una personalità è costruita è complesso, e tutti quei codici che regolano i comportamenti che vengono esternalizzati devono essere presi in considerazione.

Pertanto un modello o modello di comportamento risulta essere la conseguenza dei fattori precedentemente citati. Ma si rivela essere qualcosa di molto più complesso, alcuni modelli di comportamento sociale vengono dimenticati con il passare del tempo. Si tratta di una questione importante per la sociologia perché comincia ad analizzare i costumi e gli eventi che hanno segnato ogni epoca o generazione, alla fine ci sarà un’evoluzione delle norme sociali e dei modelli comportamentali.

Vi consigliamo di leggere:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito web utilizza i cookie politica dei cookie. ACEPTAR

Aviso de cookies