Psicologia: Concetto, caratteristiche e classificazione

La psicologia è una disciplina accademica che si occupa di analisi e studi in relazione al comportamento umano. Attraverso l’uso di tecniche diverse, cerca di focalizzare l’attenzione sui diversi processi mentali. In questo modo la psicologia propone diverse teorie che cercano di spiegare come funzionano i gruppi sociali e gli individui che ne fanno parte.

La psicologia studia la mente umana da diverse prospettive. Le metodologie applicate sono vicine ad alcune scienze come la biologia e la chimica, per le quali può essere considerata una scienza a sé stante, pur avendo metodi propri. La psicologia è considerata principalmente una scienza sociale, poiché concentra i suoi sforzi nello studio del funzionamento dei diversi processi di attenzione, apprendimento, percezione, motivazione ed emozioni.

Cos’è la psicologia?

La psicologia si avvale d’informazioni con metodi scientifici sistematicamente organizzati. È uno studio professionale, che cerca di trovare connessioni tra le relazioni interpersonali e il funzionamento biochimico del cervello. Attualmente si stanno sviluppando diversi tipi di ricerca accademica che cercano d’innovare la pratica clinica di questa professione.

È importante stabilire quali sono le differenze tra psicologia e psichiatria. Si differenziano per il fatto che la psichiatria è una branca della medicina, che si concentra sull’analisi del comportamento biochimico del cervello. Pertanto, non contempla lo studio dei contenuti e delle esperienze emotive. Non svolgono neppure pratiche come la psicoanalisi o metodi terapeutici, la loro funzione è quella d’interpretare la mente umana tenendo conto dei fattori fisiologici.

La psicologia come scienza ha le sue origini nel XVIII secolo. Comincia a essere praticata come dottrina filosofica empirica, si tratta di comprendere il comportamento umano attraverso l’uso di stimoli; da cui ci si aspettano risposte biologiche dirette. A quel tempo era una scienza il cui nome era psicofisiologia, fu la prima a stabilire una teoria che si combina con la pratica.

La prima volta che la psicologia fu formalmente praticata fu nel laboratorio di psicologia sperimentale dell’Università di Lipsia, in Germania, nel 1879. Da quel momento cominciarono a emergere varie teorie e pratiche che cercavano di spiegare come funziona la mente umana.

Caratteristiche della psicologia come scienza

L’obiettivo principale della psicologia è quello di comprendere i processi della mente umana. A questo scopo si utilizzano metodologie e approcci diversi, che si adattano a ciascuno degli obiettivi specifici che vengono affrontati come processi di pensiero, di apprendimento e di coscienza.

  • Si concentra sul tentativo di risolvere patologie mentali ed emotive, perfezionando le diverse tecniche e strumenti
  • Può specificare meglio come funziona l’attività psichica.
  • È in grado d’identificare quali sono i fattori che intervengono in processi complessi come il comportamento, l’immagazzinamento delle informazioni, la motivazione, il processo di elaborazione delle idee e la trasmissione delle informazioni.
  • Utilizza metodi scientifici, partendo da ipotesi e applica procedure conformi a queste idee utilizzando dati reali.

Inoltre:

  • È una scienza metodica che impiega procedure che permettono di chiarire le informazioni da un punto di vista oggettivo.
  • È sistematico, poiché organizza tali informazioni stabilendo una grande varietà di teorie, che sono poi verificabili per il fatto che ci sono prove concrete.
  • Combina teoria e pratica per descrivere e spiegare i fenomeni psichici e comportamentali.
  • Prevede e controlla i fenomeni, attraverso l’applicazione di diverse procedure.
  • Per i suoi trattamenti utilizza sia farmaci che tecniche terapeutiche.

Classificazione delle branche della psicologia

La psicologia come scienza ha cominciato a diversificarsi a seconda dei diversi campi in cui viene applicata. Di seguito si descrivono le diverse branche della psicologia, ognuna delle quali ha caratteristiche proprie che la rendono facilmente identificabile:

Psicologia forense

È una delle classificazioni più diverse perché vi appartengono altre categorie. La psicologia forense è spesso applicata nel campo della giustizia per trovare spiegazioni per le cause in situazioni criminali come gli omicidi.

Si identificano principalmente due gruppi: la psicologia di base e la psicologia cognitiva.

La psicologia di base concentra i suoi studi in campo biologico e sociale. A questo scopo vengono raccolte tutte le informazioni relative ai processi di pensiero di base.

Psicologia cognitiva

È quello che cerca di spiegare come funzionano i processi mentali. Ognuno di essi è generato per eseguire azioni diverse come il linguaggio, la memoria, la percezione e il pensiero insieme all’esperienza.

Psicologia dell’apprendimento

Questa classificazione è caratterizzata dallo studio di ciascuno dei processi di adattamento e di cambiamento che si verificano in modo permanente nel cervello. Questo tipo di psicologia cerca di spiegare come si genera il processo di apprendimento nell’essere umano.

Psicologia Evolutiva

Studia ciascuna delle fasi di crescita del cervello umano, analizza anche come la psiche umana si sviluppa nel corso della vita. In questo modo si stabilisce in modo differenziato, che sono le caratteristiche di ciascuna delle fasi dall’infanzia alla vecchiaia.

Psicologia dell’arte

Questa classificazione della psicologia studia la creatività e l’espressione artistica come fenomeni eccezionali della mente umana. Secondo le teorie applicate, è stabilito che alcune attività umane sono un’estensione di ciò che accade nella mente.

Psicologia applicata

Chiamata anche psicologia professionale, è il tipo di psicologia più applicato. Si occupa dello studio di problemi specifici comuni alla società odierna. A questa categoria appartengono anche altri che lo sono:

Psicologia clinica

La psicologia clinica tratta i pazienti che hanno condizioni mentali ed emotive che hanno impedito loro di mantenere il normale funzionamento. In questo modo, ogni caso viene studiato individualmente per applicare tecniche e terapie che si adattano alla condizione da trattare.

Psicologia dell’educazione

Questa categoria concentra i suoi sforzi sulla comprensione del processo di apprendimento di ogni individuo. Si tratta di analizzare come funzionano le abitudini e gli ambienti sociali, in cui si generano diverse situazioni che favoriscono lo scambio d’informazioni a fini educativi.

Psicologia infantile

È specializzata nello studio di quelli che sono i problemi emotivi e mentali più comuni durante le prime fasi della vita umana. Questo studio può essere esteso allo stadio preadulto.

Psicologia sociale

Cerca di spiegare come funzionano le interazioni umane sottolineando l’ambiente familiare e culturale. In questo modo si stabiliscono connessioni dirette nel funzionamento della psiche di ogni individuo. È spesso associata alla psicologia industriale per le somiglianze tra gli ambienti di studio e di lavoro, che influenzano anche i processi mentali.

Si consiglia la lettura:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito web utilizza i cookie politica dei cookie. ACEPTAR

Aviso de cookies