Provo un’attrazione FISICA o EMOZIONALE per il mio partner?

Entro la fine del XX secolo, la psicologia sociale comincia a interessarsi di comportamento umano in relazione all’attrazione stessa, considerando la realtà della vita sociale ordinaria.

L’attrazione e l’amore saranno visti come domande essenziali per far luce sulla conoscenza del comportamento abituale e della stessa natura umana. Gli studi nel campo della psicosociologia dell’attrazione interpersonale cercheranno di capire perché alcune persone sono considerate attraenti; cosa cercano le persone nelle loro relazioni amorose; da cosa dipende il piacere o meno di una persona; qual è l’origine dell’attrazione: nasce dalla ricompensa o dall’indifferenza?

Caratteristiche dell’attrazione fisica

Per vari motivi il livello di attrazione fisica può variare, anche praticamente scomparire per un po’, anche se si vive con un partner. Anche se ogni caso dovrebbe essere analizzato separatamente, in generale l’attrazione fisica è una componente essenziale in una relazione d’amore tra due o più persone e varia a seconda dei fattori personali.

Si comprende che l’attrazione fisica si manifesta attraverso il desiderio che ogni persona prova per qualcuno a causa del suo fascino e dei suoi attributi corporei. Ma l’attrazione fisica è un fenomeno piuttosto complesso, che tiene conto della relatività dei gusti personali, dell’importanza che ogni persona vi attribuisce e delle caratteristiche comportamentali, sociali e culturali.

L’attrazione fisica non è necessariamente accompagnata dall’attrazione emotiva, che si concentra piuttosto sugli aspetti non fisici delle altre persone. Pertanto, può essere esaminato in modo isolato.

In questo senso, l’attrazione fisica porta, nella maggior parte dei casi, a un desiderio sessuale che si aspetta di essere ricompensato a un certo punto se il desiderio è reciproco.

Decifrare ciò che una persona pensa è un compito quasi impossibile; tuttavia, quando si parla con qualcuno faccia a faccia, si attivano una serie di segnali inconsci di tipo gestuale che superano le parole nell’informazione. Il 65% della comunicazione è gestuale, quindi non tutto ciò che la persona sente e pensa rimane un profondo segreto.

  • Quando una persona è fisicamente attratta da un’altra persona, nel cervello si attivano una serie di sostanze che si esprimono in gesti e comportamenti.
  • L’attrazione fisica si manifesta attraverso reazioni fisiologiche (e psicologiche), come la dilatazione delle pupille, la sudorazione delle mani che diventano fredde, l’aumento della pressione sanguigna e della frequenza cardiaca.
  • Per quanto riguarda il comportamento, la persona tende a mettersi in fila davanti all’altro e a cercare il contatto visivo, ed è impossibile evitare di sorridere a un certo punto. Questi gesti espongono il desiderio di essere visti e di volersi avvicinare all’altra persona. Sono tipici segnali di corteggiamento che sono presenti sia negli esseri umani che negli animali.
  • Un’altra costante nel comportamento di corteggiamento è l’innalzamento delle spalle. Gli studi la chiamano la “dolce risposta” perché viene interpretata come la volontà di conoscere l’altra persona.
  • La postura del piede verso l’interno rivela l’attrazione fisica e che la persona si sente intimidita e volenterosa.
  • La posizione della testa rispetto all’altra persona gioca un ruolo importante in tutte le persone, indipendentemente dal loro orientamento sessuale. Di solito la persona che è attratta da un’altra persona gli rende omaggio inclinando la fronte verso l’altra persona, e i suoi occhi sono costretti a guardare in alto.

Ma quali sarebbero quei segni inconfondibili che sono alla vista dei loro occhi e delle loro orecchie, secondo la regolarità dei generi. Nel caso degli uomini, si sa:

  • Gli uomini tendono a esporre le loro conquiste professionali, a parlare dei loro beni o proprietà.
  • Sporgono il più possibile il petto, cercando di migliorare la loro postura verso la persona da cui sono attratti. Cercano di rimanere in piedi anche da seduti.
  • Se ne avranno la possibilità, si vestiranno in modo più dettagliato.
  • Il contatto visivo insolito e il sorriso sono segni importanti.
  • E nel caso delle donne, di solito mostrano la loro attrazione da parte loro:
  • Muovendosi e toccando i capelli con le mani.
  • Postura a gambe incrociate di tanto in tanto, sì, di tanto in tanto, no.
  • L’esposizione delle mani o dei palmi delle mani e del collo.
  • Cambiamenti improvvisi del loro asse di equilibrio corporeo verso la persona da cui sono attratti.
  • Il sorriso accompagnato da sguardi fissi, come gli uomini.
  • La cura più dettagliata del loro trucco o della loro pelle e del loro aspetto fisico.

Caratteristiche dell’attrazione emotiva

L’attrazione emotiva, vista come un sentimento differenziato dall’attrazione fisica, mostra diverse dimensioni che non necessariamente derivano dall’attrazione fisica.

L’attrazione emotiva è la tensione positiva che chiunque prova per qualcuno a causa delle sue caratteristiche personali: il modo di agire, i valori che lo governano, l’intelligenza, la conoscenza professionale, la saggezza e l’empatia per il prossimo. Questi sono gli attributi non fisici che tendono a essere più stabili nelle persone, anche se alla fine possono cambiare in meglio o in peggio.

In un rapporto regolare coesistono entrambe le attrazioni, infatti la forza delle relazioni amorose dipende da essa, dalla complementarietà tra le due. Ma, quando l’attrazione emotiva scompare, non c’è più nulla che si possa fare per ravvivare il rapporto, anche se rimane parte dell’attrazione fisica.

L’attrazione fisica può essere diminuita dalla routine, dai problemi economici, dalle tensioni familiari, ecc.

Il deterioramento dell’attrazione emotiva è un processo che può iniziare senza una ragione apparente, anche se in realtà ci sono ragioni nascoste che spesso sono legate al cambiamento delle aspettative e degli interessi rispetto al rapporto emotivo dei protagonisti. La tipica scusa “non sei tu, sono io” ha senso. La cosiddetta infatuazione tra i giovanissimi si innamora per motivi molto diversi, tra cui l’immaturità.

La prima impressione dell’altro entra attraverso i sensi, è la cosiddetta attrazione fisica, che se non si ridimensiona all’attrazione emotiva in un tempo ragionevole, non ci sarà nulla da fare. Gli aspetti fisici cambiano, invecchiano, e ciò che sembrava bello o piacevole cessa di esserlo.

In conclusione

L’attrazione emotiva è, se volete, il presupposto per un rapporto duraturo. Chi pratica la conoscenza di sé sa cosa cerca in una coppia.

La coincidenza d’umore porta all’identificazione con lo stato emotivo e a una connessione immediata. Allo stesso modo, principi e valori coincidenti sono fattori chiave per una relazione duratura e per l’attrazione emotiva. Non è semplicemente una questione di coincidenza di gusti, ma di fondamenta immateriali che riuniscono le persone da etica, costumi, passioni e idee.

Il punto precedente è legato al fatto che più le persone passano del tempo insieme, più una conversazione fluisce tra di loro, più si evidenzia l’attrazione emotiva esistente. Infatti, la crescita dell’attrazione emotiva ruota intorno al desiderio di parlare e condividere.

Quando le persone sono attratte emotivamente, è più probabile che siano vulnerabili ed empatici e, allo stesso tempo, hanno a cuore la vostra opinione e i vostri consigli. Si tratta di una manifestazione di considerazione e di rispetto, ma ovviamente deve essere dato il giusto contesto.

Vi consigliamo di leggere:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito web utilizza i cookie politica dei cookie. ACEPTAR

Aviso de cookies