Orientamento sessuale : Concetto, caratteristiche ed esempi

L’orientamento sessuale è spesso confuso con l’identità sessuale. Ciò che li differenzia è il modo in cui si è in grado d’identificare gli aspetti della propria sessualità. L’orientamento sessuale si riferisce a come una persona è diversa da un’altra, nel senso che le caratteristiche di natura sessuale appartenenti a un altro individuo attirano la nostra attenzione.

Tuttavia, l’identità sessuale è diversa perché si riferisce a ciò che sentiamo di noi stessi in particolare. A volte è difficile identificarsi con quelle qualità che sono inerenti al genere o al sesso con cui si nasce. Anche alcune caratteristiche di mascolinità e femminilità imposte dalla società si rivelano difficili da accettare da parte di alcuni individui.

È qui che i due concetti differiscono, ma si può dire che l’orientamento sessuale ha una maggiore influenza sull’identità. Ci sono varie teorie che cercano di trovare le origini o le cause dell’orientamento sessuale di una persona. Finora la comunità scientifica sembra essere d’accordo sulla possibilità che sia i fattori biologici che quelli cognitivi siano in parte influenzati dal favore.

L’orientamento sessuale di una persona inizia a manifestarsi in giovane età, ed è implicito qui che i fattori genetici, ormonali, fisiologici e anche psicologici giocano un ruolo importante durante la fase dello sviluppo sessuale.

Cos’è l’orientamento sessuale?

L’orientamento sessuale è definito come un insieme di caratteristiche direttamente correlate ai sentimenti emotivi, affettivi e sessuali che una persona può avere nei confronti di un’altra. Ciò significa che le persone manifestano la loro sessualità includendo elementi del loro sesso biologico e dell’identificazione sessuale. In altre parole, le persone manifestano bisogni fisici di natura sessuale combinati con altri in senso più psicologico.

L’orientamento sessuale delle persone è spesso conforme a norme culturali che definiscono il comportamento sia degli uomini che delle donne. L’eterosessualità è solitamente definita come definita dall’attrazione sessuale verso una persona di un altro sesso. Sono comprese anche le persone omosessuali e bisessuali che vivono la sessualità in modo emotivo, fisico ed emotivo molto diverso.

L’orientamento sessuale di una persona si manifesta anche attraverso un comportamento in cui i sentimenti e anche il concetto di sé come persona sono chiaramente definiti. Alcuni individui possono avere difficoltà a capire all’inizio il loro orientamento sessuale, a seconda delle loro esperienze giovanili e di altri fattori esterni.

Quali sono le loro caratteristiche?

La caratteristica principale dell’orientamento sessuale è che spesso dipende dal genere biologico o dall’identità di genere di una persona. Ma va anche presa in considerazione la possibilità che una persona adotti una classificazione non convenzionale a quella dei generi binari. Ciò è evidente nel comportamento e nella personalità dell’individuo, che comprende caratteristiche di mascolinità o femminilità come proprie.

Un’altra caratteristica importante è legata allo stato psicologico, le persone cominciano a sperimentare pensieri e sensazioni che sono legati ai bisogni sessuali. Questa è una caratteristica molto importante perché è anche legata all’identità di genere, si tratta di fattori statici e immutabili che la persona può rilevare come un tipo di desiderio che viene prodotto da una particolare persona.

È anche importante ricordare che l’orientamento sessuale è una scelta che viene fatta inconsciamente. Fattori diversi possono influenzare l’orientamento sessuale di una persona, in ogni caso è diverso perché le esperienze che si vivono e anche l’ambiente in cui si vive non sono mai uguali.

Esempi

Gli esempi più comuni di orientamento sessuale sono l’omosessualità e l’eterosessualità. Quest’ultimo ha maggiori prove di licenza nella società odierna perché statisticamente ci sono più persone che si identificano in questo modo. L’eterosessualità è caratterizzata da un’attrazione fisica ed emotiva per persone di sesso diverso.

L’omosessualità è caratterizzata da un’attrazione sessuale sia emotiva che fisica verso persone dello stesso sesso. Può manifestarsi sia negli uomini che nelle donne, e termini particolari sono di solito usati per riferirsi a entrambi. Il gay è un anglicismo ampiamente usato per riferirsi a uomini che sono sessualmente attratti da altri uomini. Lesbica è una parola usata per le donne che sono ugualmente attratte da altre donne.

Ma anche in un senso più ampio la sessualità umana è molto più varia. La bisessualità, per esempio, mostra che alcuni individui sono limitati nell’esprimere l’attrazione fisica per entrambi i sessi. Anche la sessualità può essere vista al di là del piano fisico, le persone che affermano di essere sessualmente attratte dagli altri a seconda di come si sentono emotivamente sono spesso definite pansessuali.

Orientamento sessuale e sviluppo personale

È importante ricordare che l’orientamento sessuale non è una scelta consapevole. Di solito viene definito durante l’adolescenza o la tarda infanzia, tenendo conto che si tratta di un periodo della vita di una persona in cui non necessariamente ha avuto esperienze sessuali precedenti. Gli psicologi affermano che i sentimenti e le sensazioni che si provano in modo personale sono gli unici elementi che vengono presi in considerazione nella definizione dell’orientamento sessuale.

Socialmente, i conflitti sono ancora generati rispetto all’orientamento sessuale di una persona. L’eterosessualità continua a essere più valida e accettata, mentre l’omosessualità nelle sue varie tipologie è oggetto di discussione a causa del rifiuto e persino della violenza che ruota attorno agli abusi subiti da persone così definite.

Attualmente si continuano a utilizzare terapie di diverso tipo che sostengono che è possibile cambiare l’orientamento sessuale delle persone, ma questo è impossibile perché non è una malattia che richiede cure. Gli aspetti religiosi, così come le norme dettate dalla società in cui gli individui che si definiscono in questo modo non sono accettati, sono elementi che influenzano i membri della famiglia di gay, lesbiche e bisessuali a cercare aiuto da un professionista della salute mentale.

Purtroppo, alcune società e regioni del mondo considerano ancora l’omosessualità nelle sue varie forme come un tipo di malattia che colpisce la salute mentale. Un processo di divulgazione dell’orientamento sessuale comporta lo sviluppo di varie strategie che cercano di migliorare i rapporti con la famiglia e gli amici. Anche queste persone hanno a che fare con pregiudizi che riguardano la loro vita personale e professionale.

Mentre finora c’è stato un grande cambiamento nell’accettazione globale dell’omosessualità, c’è ancora un lavoro significativo da fare sull’educazione sessuale nelle scuole e un cambiamento radicale nel modo di pensare in alcune società. Un cambiamento favorevole si può osservare a livello generale rispetto ai tempi passati, ma ci sono ancora casi violenti inquadrati da bullismo omofobico.

Vi consigliamo di leggere:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito web utilizza i cookie politica dei cookie. ACEPTAR

Aviso de cookies