Mittente (comunicazione) | Concetto, caratteristiche ed esempi

La comunicazione è un’attività che avviene in modo consapevole, e durante questa interazione avviene uno scambio d’informazioni. I partecipanti possono essere due persone, ma possono essere inclusi anche altri. Lo scopo è quello di coinvolgere altri nel contenuto dei messaggi.

Un altro fattore importante è la scelta di un particolare sistema di comunicazione. L’importante è sceglierne una che contempli l’uso di regole semantiche comprensibili a tutti allo stesso modo. Ciò significa che segni, simboli, segnali, parole, immagini o qualsiasi altra risorsa; può facilitare la comprensione di questo messaggio.

In questo senso, si comprende che la comunicazione si rivela essere un’attività propria degli esseri viventi. Ogni specie o comunità utilizza un tipo di linguaggio che viene appreso da ogni individuo, rendendo così possibile mantenere un rapporto più stretto con i propri coetanei.

Nel processo comunicativo umano, la partecipazione sia del mittente che del destinatario è essenziale. Allo stesso modo, si tiene conto di altri elementi e fattori che insieme rendono possibile questa interazione. Altri elementi come il ricevitore, il canale, il codice e il messaggio; tutti garantiscono la reciproca comprensione tra mittente e destinatario.

Qual è il mittente nella comunicazione?

La parola mittente può applicarsi a diversi argomenti che non sono solo legati al processo comunicativo. Questo termine ha la sua origine etimologica in una parola dal latino che è “mittente”, tradotto come “colui che invia”.

È una parola composta dal prefisso “ex” che indica una separazione tra ciò che era dentro e ciò che era fuori. Si unisce al verbo “mittere” che viene tradotto come “inviare” e si aggiunge il suffisso “sor”; che si riferisce a qualcosa che ha il compito di eseguire un’azione.

Pertanto, il termine mittente si riferisce a una persona, macchina o istituzione che ha la capacità di emettere o trasmettere un segnale. Può contenere informazioni e con esse viene creato un messaggio coerente. Qualunque sia la fonte di tale informazione, essa avrà un contatto diretto con il ricevitore.

Nella comunicazione, è definita come la fonte che si occupa di formulare e trasmettere il messaggio che sarà utilizzato durante uno scambio comunicativo. La persona che svolge questo ruolo può essere una persona, un dispositivo o qualsiasi mezzo in grado di creare un contenuto coerente e comprensibile per il destinatario.

Può riferirsi a un essere vivente o a un apparato creato per mantenere una comunicazione di questo tipo. Qualunque sia la fonte del messaggio, l’importante è che il mittente sia preciso in ciò che desidera comunicare. Pertanto, avrà anche il compito di selezionare un canale compatibile con il ricevitore, nel senso stretto del termine ha la capacità di generare contenuti che lo strumento.

Allo stesso modo, il mittente deve essere in grado di riprodurre il messaggio con il mezzo selezionato indipendentemente dallo spazio e dal tempo. Essendo il punto di origine delle informazioni utilizzate durante la comunicazione, in un certo momento dell’interazione essa svolgerà anche il ruolo di ricevitore. Ciò è dovuto al fatto che la sostituzione di questi posti avviene costantemente, una parte diventa la figura passiva e l’altra quella attiva.

Quali sono le caratteristiche del trasmettitore?

La caratteristica principale è quella di essere la fonte di origine delle informazioni contenute nel messaggio. È anche incaricato di avviare il processo di comunicazione, in una conversazione si identifica perché è la persona che prende l’iniziativa. Pertanto, è anche colui che seleziona l’argomento da discutere durante questa interazione.

È importante sottolineare che il mittente, oltre a elaborare il messaggio, è il responsabile della sua trasmissione o trasmissione. Per fare questo, deve scegliere un codice che possa essere compreso da tutti, quando c’è un problema da capire; l’origine potrebbe essere un errore proveniente dal mittente.

Altre caratteristiche che consentono la corretta identificazione dell’emittente sono descritte di seguito. La cosa più importante è capire come svolge le sue funzioni, in modo da evitare confusione con il ricevitore. Questi sono i seguenti:

  • Perché il processo comunicativo è bidirezionale, il che significa che intervengono due parti; il mittente sarà incaricato di avviare il processo.
  • Il mittente è coinvolto nel processo di feedback, quindi a volte il ruolo del mittente sarà sostituito dalla persona che originariamente occupava la posizione del destinatario. Si tratta di una procedura che si verifica costantemente, quando la si identifica, si potrebbe considerare che la comunicazione sta avvenendo in modo efficace.
  • È l’agente incaricato di produrre e trasmettere le informazioni contenute nel messaggio. Egli è l’unico responsabile della realizzazione di questa azione.
  • Non sarà sempre identificato come persona o essere vivente, potrebbe essere qualsiasi altra fonte, come un dispositivo o una macchina progettata per questo scopo.
  • La sua funzione secondaria è quella di assicurare la diffusione, l’annuncio o la pubblicazione del messaggio.
  • Gestisce tutte le risorse necessarie per raccogliere le informazioni che permetteranno di creare il messaggio. A tal fine, prenderà come riferimento dati, notizie o fonti che considera utili e affidabili.
  • Il mittente dipende dal destinatario per arricchire le sue conoscenze. Per questo motivo, è essenziale per lui mantenere sempre una stretta comunicazione per poter aggiornare i suoi dati e continuare a creare più contenuti.
  • Il mittente ha il compito di selezionare il codice che costituirà il messaggio. Si tratta di un sistema complesso che integra diversi tipi di segni che codificano le informazioni. Quando tutti questi elementi sono correttamente combinati, seguendo determinate regole, il destinatario sarà in grado d’interpretare il messaggio.
  • È lui che stabilisce un obiettivo o una meta con cui inizia la comunicazione. Si potrebbe dire che il ricevitore dipende dal mittente per mantenere un’interazione che offre vantaggi a entrambi.

Esempi di mittenti

L’interazione umana dipende in gran parte dalle capacità di comunicazione che si sviluppano nel corso della vita. Non è possibile identificare comportamenti che non dipendano dall’applicazione di un sistema comunicativo. È importante capire come si genera questo processo.

Tutte le comunicazioni includeranno informazioni che possono essere comprese sia dal mittente che dal destinatario. Di seguito sono riportati alcuni esempi di come il mittente svolge la sua funzione, descrivendo come si relaziona con il destinatario o l’interlocutore. Sono le seguenti:

  • Durante una lezione l’insegnante è il mittente, mentre gli studenti sono i destinatari. In seguito, tutte le informazioni apprese e memorizzate dagli studenti saranno trasmesse ad altre persone, in modo che i destinatari facciano l’invio in modo successivo.
  • Un trasmettitore può essere un oratore, un insegnante, un giornalista o qualsiasi altra persona incaricata di fornire la possibilità di ottenere informazioni accessibili. Prendendo queste professioni come riferimento, si potrebbe dire che sono persone che possiedono le competenze per poter trasmettere informazioni utili e comprensibili.
  • Potete anche utilizzare risorse fisiche che vi facilitano la comunicazione con il destinatario. Questo sarebbe il caso di un computer, di un telefono o di un cellulare, ma da soli possono anche essere considerati come trasmettitori.
  • Nel caso di un programma televisivo, di una stazione radio o di un supporto cartaceo come un giornale, tutti possono essere considerati come trasmettitori. È richiesta la partecipazione del pubblico, che deve prestare attenzione al contenuto.
  • Un intervistatore in un’intervista svolge la funzione dell’emittente. In questo modo, l’intervistato può interagire tra di loro rispondendo a queste domande.

Vi consigliamo di leggere:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito web utilizza i cookie politica dei cookie. ACEPTAR

Aviso de cookies