Maturità emotiva : Concetto, caratteristiche e 7 abitudini

Una delle qualità psicologiche più importanti è la maturità emotiva. È considerata una delle caratteristiche delle persone che possiedono empatia, responsabilità e molteplici abilità sociali. In altre parole, il termine maturità emotiva si riferisce a un insieme di qualità positive.

D’altra parte, quando parliamo d’immaturità ci riferiamo a persone che hanno esattamente le caratteristiche opposte. Sono individui irresponsabili, privi di empatia e non dotati di sufficienti capacità sociali che possono utilizzare a loro vantaggio. Di conseguenza, sono persone che sono emotivamente dipendenti, dalla famiglia o dagli amici con cui possono ancora relazionarsi.

La maturità emotiva si sviluppa fin dall’infanzia e il raggiungimento dell’età adulta completa il processo, permettendo di mettere in pratica queste qualità. Dipende interamente dalle esperienze e da come ogni persona interpreta il mondo che la circonda, per migliorare le proprie capacità emotive deve sforzarsi ed essere attenta a imparare a usare queste risorse.

Cos’è la maturità emotiva?

In psicologia, la maturità emotiva definisce lo sviluppo di certe capacità che si manifestano attraverso competenze positive. In altre parole, è lo sviluppo di un modello di pensiero e di abilità che promuove l’auto-miglioramento e la motivazione applicata a qualsiasi ambiente. Pertanto, stiamo descrivendo una persona che ha completato il processo verso la piena maturità. Gli psicologi descrivono un individuo che possiede tutte le capacità necessarie per superare qualsiasi sfida che possa presentarsi.

Secondo quanto proposto dagli psicologi da varie ricerche e studi sull’argomento, si è giunti alla conclusione che la maturità emotiva non è una caratteristica innata. Si acquisisce attraverso l’esperienza e attraverso i vari apprendimenti in ogni fase della vita di una persona.

In generale si ritiene che ci siano un gran numero di fattori coinvolti nel processo di sviluppo della maturità emotiva. All’inizio si riteneva che questa fosse una parte della personalità di una persona, questo le permetteva di relazionarsi e di funzionare correttamente a livello sociale.

Tuttavia, per svilupparla è necessario soddisfare una serie di requisiti, il primo dei quali è quello di possedere un alto livello di conoscenza di se stessi. Poi è una persona che conosce la propria personalità, che è anche consapevole dei propri bisogni e dei propri obiettivi. Avendo queste certezze si può reagire in modo adeguato.

Anche l’ambiente in cui la persona vive è decisivo, l’ambiente che la circonda può avere un’influenza significativa. Anche tutte le funzioni emotive faranno parte del processo di sviluppo personale, tutti i diversi elementi che compongono la personalità di un individuo diventeranno strumenti che lo aiuteranno a svilupparsi in vari aspetti della sua vita.

Quali sono le caratteristiche della maturità emotiva?

Le persone con maturità emotiva hanno una serie di caratteristiche particolari che permettono loro di affrontare varie situazioni difficili. Questi strumenti rappresentano un supporto importante per se stessi e anche per chi vuole aiutare. Di seguito sono riportate alcune di queste caratteristiche:

  • La propria identità è pienamente definita e sviluppata, il che significa che l’individuo sa chi è. Da questo punto di vista ogni decisione o azione sarà fedele a quello stesso concetto che si ha di se stessi.
  • Egli comprende ed esprime liberamente tutti quei valori e quelle convinzioni che considera parte della sua persona. Di conseguenza, comincia ad adottare atteggiamenti che faranno parte del suo comportamento in modo permanente.
  • La persona è in grado di distinguere tra emozioni e ragione, quindi saprà discernere quando dare priorità a uno di questi fattori. Ha la capacità di scegliere attraverso procedure razionali, che non saranno influenzate dalle emozioni.
  • Vengono stabiliti obiettivi e traguardi che vi guideranno nella vostra vita, tutte le azioni vengono pianificate e realizzate per raggiungerli.
  • Si mantiene sempre un atteggiamento realistico e razionale. Possono essere le persone giuste per trovare le soluzioni più adatte a ogni situazione.
  • Essi apprezzano la loro indipendenza e possono quindi decidere da soli. Ma sapranno anche ascoltare e comprendere i consigli degli altri, e saranno presi come riferimento quando finalmente prenderanno la loro decisione finale.
  • Hanno la capacità di riconoscere i loro punti di forza e di debolezza. Questa qualità influenza la possibilità di prendere decisioni assertive, mantengono una posizione oggettiva che permette loro di osservare tutti gli aspetti più rilevanti.
  • Sono anche consapevoli delle loro capacità e abilità, sia fisiche che mentali, e le useranno quando sarà necessario.
  • Tendono a trattare gli altri con rispetto, stabilendo un’interazione paritaria. Le relazioni personali di persone con maturità emotiva sono spesso sane, non c’è bisogno d’imporre gerarchie che potrebbero limitare la comunicazione.
  • Possono anticipare o comprendere le possibili conseguenze delle loro azioni. Le reazioni emotive di questi individui non saranno sempre facilmente influenzate, gli stimoli esterni non spezzano la loro volontà perché alla fine faranno quello che vogliono fare.

7 abitudini comuni di maturità emotiva

Gli individui che sono emotivamente maturi tendono a mostrare determinati modelli nel loro comportamento abituale, il che li rende più facili da identificare. Di seguito sono riportate alcune delle abitudini più comuni che ci permettono di lavorare continuamente allo sviluppo di queste competenze. Sono le seguenti:

1 Essere consapevoli delle proprie e altrui emozioni

La piena consapevolezza delle proprie esigenze e di quelle altrui è una caratteristica che indica che si è attenti a tutto ciò che accade nell’ambiente. Si tratta di un’abilità che è anche legata alla capacità di adattamento.

È anche collegato a un maggiore equilibrio emotivo. Potendo identificare questo aspetto in una persona, è possibile per lui/lei mantenere una prospettiva oggettiva. Si può presumere che non giudicherete frettolosamente.

2 Accettare sia i successi che i fallimenti

Lo sviluppo della maturità emotiva permette alle persone d’imparare da ogni esperienza vissuta, questo include anche gli errori. Considerando che la vita non sempre andrà come ci si aspetta che vada, le persone che hanno sviluppato questa qualità sapranno come affrontare le difficoltà che possono sorgere. È importante imparare da queste esperienze e prenderle come riferimento per il futuro.

3 Comunicazione assertiva

Questi individui sono in grado di stabilire una buona comunicazione con chiunque vogliano interagire. Le relazioni interpersonali sono più sopportabili perché si mantiene una postura emotivamente più matura. È garantito il mantenimento di un rapporto di rispetto, in cui entrambe le parti potranno trovare accordi comuni a loro vantaggio.

4 Ascolto e comprensione

Questa è una qualità che è caratteristica delle persone che sono riuscite a sviluppare pienamente la maturità emotiva. Questi individui manterranno sempre attivamente la loro attenzione su coloro che lo richiedono, attraverso il linguaggio verbale e con il loro comportamento mostreranno interesse.

5 Indipendenza

Queste persone possono distaccarsi sia dalla famiglia che dagli amici, ed è importante per loro garantire la propria indipendenza personale. Nel bene e nel male, vogliono raggiungere i loro obiettivi e devono prendere decisioni di cui sono responsabili. Per farlo, sanno quando devono o non devono aderire a certe norme, valori o credenze, questi riferimenti saranno usati saggiamente.

6 Lasciarsi il passato alle spalle

Poter vivere il presente significa saper lasciare nel passato quei conflitti o quelle difficoltà che sono state vissute. La malinconia, la tristezza, la colpa e altri aspetti del passato non dovrebbero influenzare negativamente il presente. È importante godere di nuove esperienze che portano gioia od opportunità.

7 Assunzione di responsabilità

Le persone con maturità emotiva sanno che le lamentele, i sensi di colpa, le critiche e l’evitare certe responsabilità sono tutti elementi che contribuiscono al fallimento. Pertanto, essi assumono una posizione in cui cercano di evitare la stagnazione e promuovono la motivazione a continuare a migliorare come persona. Di fronte a qualsiasi sfida, si tratta di reagire nel modo più tempestivo; ciò significa agire in modo positivo.

Vi consigliamo di leggere:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito web utilizza i cookie politica dei cookie. ACEPTAR

Aviso de cookies