Le 8 DIMENSIONI DELL’ESSERE UMANO in dettaglio

In psicologia le dimensioni dell’essere umano sono tutti gli elementi e i campi che descrivono le potenzialità che le persone hanno. Sono cioè caratteristiche che indicano capacità e qualità che esprimono potenzialità che poi si traducono in elementi essenziali per la crescita personale e integrale.

Per natura, le persone, a causa di fattori biologici, sociali e psicologici, sviluppano le proprie caratteristiche. Questo processo è chiamato biopsicosociale, quindi le persone si sviluppano completamente in diverse dimensioni che alla fine vi permetteranno di continuare un processo di progresso che si manterrà per tutta la vita.

Secondo alcune ipotesi sollevate intorno a questo argomento, alcuni ritengono che queste dimensioni abbiano un’associazione con la predisposizione di uomini e donne a sviluppare determinate capacità. Si tratta di un approccio che assume maggiore importanza in relazione alla dimensione fisica, cognitiva ed emotiva. Tuttavia, nel caso della dimensione sociale, comunicativa, etica, estetica e spirituale, si dovrebbero prendere in considerazione altri elementi esterni, come le esperienze condivise con altre persone.

Quali sono le dimensioni dell’essere umano?

Le dimensioni dell’essere umano sono un insieme di riferimenti usati per riferirsi a quelle potenzialità o qualità delle persone. Significa che si parla di quegli aspetti che contribuiscono allo sviluppo individuale. Si può supporre che siano elementi essenziali e appropriati per il benessere e la crescita personale.

Considerando che tutti gli esseri umani possiedono sia virtù che difetti, le dimensioni che ogni persona possiede possono essere manifestate e identificate in molteplici contesti. Inoltre, queste stesse dimensioni dimostrano capacità sia fisiche che mentali.

L’identificazione di queste dimensioni permette di specificare le qualità e le capacità espresse attraverso il pensiero e le proprie azioni. Questi stessi elementi fanno parte delle interazioni delle persone con gli altri, sono risorse necessarie per mettere in pratica le competenze, i pensieri e le riflessioni che si fanno in associazione con la nostra stessa esistenza.

Cosa sono e come sono classificati?

Come descritto sopra, le dimensioni dell’essere umano sono tutte quelle particolari caratteristiche che indicano le caratteristiche di ogni individuo. Riconoscendo questi elementi come nostri, possiamo identificare una persona come unica e incomparabile prendendo questi stessi riferimenti.

Esistono 8 diversi tipi di dimensioni, ognuna delle quali esprime caratteristiche fondamentali che devono essere prese in considerazione. Ognuno di essi è menzionato e descritto qui di seguito:

Dimensione fisica

Come suggerisce il nome, si riferisce al corpo umano in termini strutturali. Comprendere che il corpo viene impiegato come strumento che permette alle persone di compiere determinate azioni, permette anche il contatto diretto con altre persone.

Ma questa dimensione comprende anche altri aspetti, come le abitudini e le azioni che le persone intraprendono per garantire un buon mantenimento dello stesso corpo. Non solo gli elementi esterni sono presi in considerazione, ma anche quelli interni.

Esempi di questo tipo sono le azioni intraprese per evitare lo sviluppo di alcune malattie. Per quanto riguarda le abitudini, possiamo citare l’alimentazione sana e la pratica di alcune attività sportive. Tutte insieme, sono tutte decisioni e sforzi volti a guarire o a migliorare lo stato di salute del corpo.

Dimensione sociale e socio politica

Questa categoria comprende tutte le abilità che le persone hanno per socializzare e interagire con gli altri. Si potrebbe ipotizzare che questa sia una delle dimensioni più importanti perché ha un impatto diretto sulla qualità della vita.

Mentre tutte le persone sono membri importanti di una società, specialmente i gruppi familiari; le persone devono imparare ad avere contatti con gli altri per garantire la loro sopravvivenza. Questo include elementi come l’amicizia, i legami emotivi e altre dinamiche associate alla ricerca del benessere e della felicità.

Dimensione Cognitiva

In questa categoria sono inclusi gli aspetti dell’intelligenza, ciò significa che prende in considerazione le idee o le opinioni che costituiscono la personalità di un individuo. Allo stesso modo, si terrà conto dei riferimenti utilizzati da ogni persona per dare la propria interpretazione del mondo che la circonda.

A questa dimensione appartiene anche tutta la conoscenza raccolta che viene utilizzata con lo scopo di prevedere cosa potrebbe accadere in determinate situazioni. È tutto l’apprendimento che è stato acquisito nel corso della vita attraverso varie esperienze, queste sono state importanti per assicurare e migliorare la sopravvivenza.

Si potrebbe dire che l’importanza di questa dimensione sta nel fatto che è un chiaro esempio della capacità della specie umana di usare l’intelletto. Indica anche come le persone creano nuovi concetti e modificano quelli precedenti, si tratta di processi che di solito sono necessari per continuare a progredire.

La dimensione emotiva e affettiva

A questa categoria appartengono le emozioni, che sono una parte essenziale e primordiale dell’essere umano, poiché da esse dipende l’adattamento a determinati contesti. Il termine intelligenza emotiva è stato continuamente difeso per riferirsi a questo aspetto dell’essere umano.

Le persone sono in grado di dimostrare come si sentono in situazioni positive e anche in situazioni negative. Questa capacità facilita una corretta interazione sociale, inoltre le persone sviluppano altre capacità essenziali per comunicare con altre persone attraverso questa risorsa.

Le emozioni sono considerate anche il risultato di stimoli esterni ma anche interni. Avere una conoscenza completa e accurata delle proprie emozioni a lungo termine aiuterà il processo di conoscenza di sé. Non si tratta solo di provare emozioni, ma anche d’identificarle correttamente e di utilizzarle nel miglior modo possibile in determinati momenti.

La dimensione comunicativa e linguistica

Gli esseri umani hanno sviluppato un linguaggio tanto diverso quanto complesso nel corso di diversi secoli di esistenza. Questo è un aspetto notevole della civiltà, che ha permesso anche l’espansione della conoscenza della vita sul pianeta stesso. Da una prospettiva più ampia, questa è una risorsa che non solo è essenziale per l’apprendimento, ma permette anche la diffusione della conoscenza attraverso diversi sistemi come quello verbale e scritto.

Attraverso segni e simboli le persone interagiscono con gli altri per trasmettere idee, opinioni e persino esperienze. Questa interrelazione dipende dal fatto che le persone coinvolte abbiano una corretta gestione del codice utilizzato, garantendo così una buona comunicazione. Si considera addirittura che si tratta di una risorsa che potrebbe modificare in qualche misura la realtà.

Dimensione spirituale o trascendente

In questo caso si può tener conto degli aspetti religiosi e spirituali, ma si devono prendere in considerazione anche pensieri filosofici di altro tipo. Tutti questi elementi sono utilizzati allo scopo di cercare di capire il significato della propria esistenza. Si può dire che gli esseri umani sono gli unici esseri viventi sul pianeta che mostrano interesse e capacità di trattare questo argomento.

Considerando che gli esseri umani sono anche animali ma con un’intelligenza più sviluppata, è normale che alla fine si cominci ad avere un maggiore interesse filosofico a comprendere tutto ciò che accade nell’ambiente e anche a livello trascendentale. Ci sono fenomeni che a volte possono essere compresi attraverso le leggi della fisica, ma alcune spiegazioni potrebbero essere più difficili da proporre.

L’essere umano come civiltà ha creato da tempi immemorabili diversi tipi di superstizioni e religioni, queste sono state usate come risorse che cercano di dare una spiegazione a tutto ciò che è sconosciuto. Di conseguenza, a questo proposito sono stati mantenuti due diversi tipi di posizioni, una razionale e l’altra fantastica.

Dimensione estetica

In questo caso, la bellezza deve essere menzionata come un’idea o un concetto astratto. È anche arbitrario perché a seconda della prospettiva con cui viene analizzato potrebbe avere un grado d’importanza maggiore o minore. A livello culturale questo è stato usato come riferimento per creare il bene è utile per gli esseri umani.

L’estetica in quanto tale è associata ad aspetti della civiltà umana, come la creazione dell’arte nelle sue diverse sfaccettature. Di conseguenza, il suo scopo principale è quello di essere ammirato per generare certe emozioni e sensazioni, che riescono a creare esperienze uniche e trascendentali per chi le vive.

Dimensione etica e morale

In questo caso, si dovrebbero menzionare gli aspetti che sono direttamente collegati al comportamento delle persone. In altre parole, vengono presi in considerazione tutti quegli elementi utilizzati come norme che servono come indicatori per mantenere l’ordine. In questo modo, gli esseri umani migliorano la loro capacità di riconoscere tra il giusto e lo sbagliato, quindi sono usati come riferimento di questi criteri comuni o propri, che di solito sono chiamati norme sociali.

In questa classificazione sono integrati tutti gli aspetti che sono stati creati per garantire il benessere della maggior parte delle persone all’interno di una società. A tal fine è importante riconoscere i diritti di tutti in egual misura, per cui si presuppone che siano stabilite misure che abbiano lo scopo della libertà ma che regolino anche il comportamento.

Vi consigliamo di leggere:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito web utilizza i cookie politica dei cookie. ACEPTAR

Aviso de cookies