La gioia (in psicologia) | Che cos’è, le cause e la sua importanza

Una delle emozioni più importanti e fondamentali per gli esseri umani è la gioia. Questo è uno stato d’animo gratificante ed è anche legato ad altri concetti positivi. Sperimentarlo provoca cambiamenti fisiologici che generano soddisfazione nella persona. Aumenta anche la secrezione di ormoni come la serotonina e le endorfine, che sono quelle che favoriscono lo stato di piacere nel corpo.

Concetto di felicità dal punto di vista psicologico

Per capire cos’è la gioia, è essenziale menzionare che si tratta di un’emozione, che gli esseri umani provano per tutta la vita. È percepito come positivo e piacevole, perché genera una sensazione di piacere.

Gli studi psicologici dimostrano che essa nasce come risposta affettiva positiva a un evento (situazione, evento, persone, luoghi, cose o pensieri), a cui l’individuo assegna un carattere o un valore affettivo. Cioè come lo fa sentire, come lo percepisce e come interpreta la situazione.

Inoltre, vale la pena ricordare che i sentimenti di gioia sorgono prima di circostanze considerate sicure, familiari, buone e gratificanti; che richiedono un piccolo sforzo personale.

Questa risposta emotiva può essere vissuta con maggiore o minore intensità. Anche l’individuo può notare cambiamenti fisiologici, sottili come la variazione dell’attività respiratoria e altri meno evidenti come la secrezione di ormoni ed endorfine.

Può anche notare manifestazioni comportamentali, sentirsi libero e leggero, essere involontariamente sorridente e che a livello cognitivo la sua attenzione è piena e più creativa.

Caratteristiche di gioia

La gioia ha una serie di caratteristiche che sono principalmente a livello fisico. Il segno più evidente è il sorriso ed è stato dimostrato che è l’unica emozione in grado di generare questo gesto corporeo che unisce movimenti muscolari e oculari allo stesso tempo. Altre caratteristiche sono descritte di seguito.

  • L’individuo può sperimentare la gioia in base a diversi aspetti.
  • È un’emozione passeggera, l’individuo la vive prima dell’evento e poi svanisce.
  • Soddisfa i desideri e i bisogni fondamentali dell’individuo.
  • Genera piacere.
  • Esaltazione per qualcosa di buono che sta accadendo.
  • Chi sperimenta la gioia desidera ripeterla.
  • Ci sono diversi tipi di gioia (vera, esilarante, simulata, malvagia e patologica)
  • La gioia non è uguale per tutti
  • Ha la capacità di stimolare la flessibilità e l’adattamento, attraverso l’interazione con l’ambiente.
  • Creativo.
  • Comporta cambiamenti nella percezione visiva, dove, si possono notare i colori più brillanti.
  • Contrasta le emozioni negative.
  • Permette di percepire le circostanze da un’altra prospettiva, indipendentemente da quanto difficili o dolorose possano essere.
  • Si differenzia dalla felicità a seconda delle ragioni che causano il sentimento e della natura del sentimento.

Cause di felicità

Ogni individuo è unico, quindi non tutti provano la gioia allo stesso modo. Le forme sono molteplici e variano in ognuna di esse. Sono intimamente legate alle percezioni dell’individuo, di se stesso e dell’ambiente.

Tuttavia, si possono menzionare alcune cause che possono avere in comune. Il principale è il senso dell’umorismo, è uno dei più ricorrenti, poiché l’individuo è esposto a uno stimolo in modo inaspettato. È divertente e ovviamente genera una risposta emotiva positiva.

D’altra parte, com’è naturale, ognuno ha i bisogni primari, le condizioni minime richieste dall’individuo per vivere, per cui quando sono soddisfatti, gli individui provano la gioia.

Anche in tutte quelle attività che implicano una connessione o interazione con persone, oggetti e luoghi. Come condividere e godere di una piacevole conversazione con un amico, trovare l’amore e farlo ritornare; avere un buon lavoro od ottenere quella tanto attesa promozione che implica il successo nella carriera professionale, la sensazione di esaltazione per qualche risultato nella vita personale, o qualcosa di semplice come contemplare qualcosa che sembra bello.

Allo stesso modo, alcuni lo sperimentano, attraverso una connessione a livello spirituale (Dio, Universo, Divinità). Altri, attraverso l’altruismo nell’aiutare gli altri. O semplicemente trovando motivi per essere riconoscenti.

Conseguenze di questo sentimento

La gioia espande la consapevolezza dell’individuo, aumenta i livelli di energia e vitalità, così come la flessibilità e l’adattabilità della mente, facilita la creatività e la capacità di evocare ricordi piacevoli, riduce il disagio.

È stato dimostrato che le esperienze psicologiche positive, come la gioia, hanno una connessione diretta con alcuni cambiamenti a livello fisico. In altre parole, la stabilità dello stato emotivo assicura anche il mantenimento della salute del corpo.

Nel caso della tristezza, che è strettamente legata alla depressione, essa fa sì che l’individuo non sia più pienamente consapevole e non si prenda più cura del proprio corpo.

Ha anche un impatto sulle relazioni emotive. Le persone che mantengono un costante stato di gioia riescono ad avere una migliore percezione di ciò che accade intorno a loro. Consente, ad esempio, un migliore adattamento e una maggiore efficienza all’interno della famiglia e dell’ambiente di lavoro.

Indubbiamente, la gioia promuove e facilita l’attuazione della socializzazione. La loro partecipazione alla vita comunitaria è essenziale perché incoraggia le persone a mostrare un comportamento positivo nei confronti degli altri.

L’importanza di riconoscere la gioia

La gioia ha un impatto positivo molto importante nel senso di raggiungere l’armonia e l’integrazione, la connessione e l’appartenenza, con se stessi e con gli altri. Concepire la gioia e riconoscerla produce nell’individuo sentimenti di benessere e gli fa considerare che ci sono aree della sua vita che vanno bene.

Aiuta ad avere una migliore gestione delle emozioni che sono considerate negative come frustrazione, paura, rabbia o tristezza, che di solito hanno un effetto negativo. Fa sentire l’individuo che “non ha o non può”, allora avrà la capacità di evocare ricordi positivi e di rivelare se stesso, capirà che ha e può, che ha più forza, energia e desiderio di affrontare qualsiasi problema.

Allo stesso modo, una persona in stato di gioia genera più serotonina (neurotrasmettitore), che aiuta a diminuire lo stress e i livelli di ansia. Potrete sperimentare quanto sia più facile interagire nei vostri rapporti con amici, partner e familiari. Sarete più disposti ad aprirvi agli altri e a stabilire relazioni più armoniose.

Sarete più motivati e produttivi sul lavoro e a scuola, il che significa che otterrete risultati migliori e sarete più propensi a essere utili alla società.

Vi consigliamo di leggere:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito web utilizza i cookie politica dei cookie. ACEPTAR

Aviso de cookies