FISIOLOGIA : Concetto, caratteristiche e classificazione

La scienza incaricata di analizzare e conoscere il funzionamento degli esseri viventi si chiama fisiologia. Questo termine ha la sua origine nella parola greca “fisiologia”, che significa “conoscenza della natura”. Come indica il suo nome, è una scienza che ha definito tutti i principi che descrivono esattamente le funzioni biologiche, chimiche e fisiche di tutti gli esseri viventi.

Questa disciplina si riferisce anche ad altre scienze per integrare e sostenere le loro teorie. È considerata una delle scienze principali, perché rappresenta l’unità di base per la comprensione della vita sul pianeta terra. Chi ha studiato questa materia ha potuto determinare le funzioni e le caratteristiche delle diverse specie che vi abitano.

Lo studio della fisiologia si rivela fondamentale per poter stabilire relazioni tra l’anatomia e le diverse branche della medicina. In quest’ultimo caso, si può notare che si mantiene un approccio diverso nello studio degli esseri umani e degli altri animali.

Le origini di questa scienza risalgono ai secoli prima di Cristo, quando si trattava di usare un pensiero basato sulla logica e sulle regole della vita. In altre parole, significava essere una grande trasformazione del pensiero, andando oltre la filosofia e le altre procedure mediche applicate fino a quel momento.

La prima volta che questo termine è stato formalmente usato per indicare questa disciplina è stato Jean Fernel. Come metodo scientifico ha permesso la promulgazione d’importanti esperimenti e ipotesi, in questo modo è possibile spiegare le cause dei fenomeni della vita in uno stato normale. Per questo motivo è importante sperimentare e realizzare teorie che vengono costantemente riformulate.

Cos’è la fisiologia?

La fisiologia è definita come la scienza che studia il funzionamento degli esseri viventi dal punto di vista anatomico. Ma comprende anche aspetti legati ad altre scienze, come la fisica e la chimica. In questo modo è stato possibile comprendere meglio il funzionamento di un qualsiasi organismo vivente, questo è stato fatto facendo un’analisi esaustiva dei tessuti e degli organi all’interno di un sistema.

Questa scienza ha due approcci principali, il primo dei quali riguarda il mondo animale e vegetale. Tutto ciò che riguarda i vari tipi di sistemi, organi e cellule che hanno questa origine viene trattato. Pertanto, è diventato necessario stabilire una serie di classificazioni come la fisiologia muscolare, la fisiologia cellulare, la neurofisiologia, la fisiologia vascolare, la fisiologia renale e altre.

Nel secondo caso, si studia la fisiologia umana. Si ritiene che Ippocrate sia il pensatore greco incaricato di dare visibilità a questa scienza, da cui si sono formati molti scienziati che erano impegnati a studiare varie teorie fisiologiche che si sono evolute nel tempo.

Ci sono vari argomenti trattati in questa classificazione, come l’omeostasi. Molti aspetti devono essere presi in considerazione per comprendere tutte le funzioni di un organismo, considerare le condizioni interne ed esterne.

È una delle scienze naturali che indaga in particolare le trasformazioni della materia in termini di energia, fisica e chimica. Questi elementi vengono analizzati per comprendere i cambiamenti che avvengono nelle diverse combinazioni.

Vengono applicati vari metodi scientifici e sperimentali, ognuno dei quali è adattato all’ambiente e alle regole di comportamento della materia. In questo modo è stato possibile comprendere la vita comprendendo che c’è una particolare morfologia e fisiologia in ogni essere vivente, così come tutte le leggi che ne regolano l’esistenza. Infine, è importante menzionare la biologia, che aiuta a studiare le relazioni tra questi organismi e il loro ambiente.

La fisiologia si basa su principi di base classificati in tre tipi. Il primo integra tutti i tessuti, i sistemi e gli organi che costituiscono le strutture corporee degli esseri umani e di altri organismi multicellulari.

L’omeostasi è importante anche perché ci permette di capire la resistenza dell’organismo a certi cambiamenti ambientali. Si studia anche il suo rapporto con i cambiamenti interni, quindi ciascuno dei cicli di feedback verrebbe studiato. Infine, il metabolismo e l’autoregolamentazione sono le attività essenziali svolte dall’organismo che ne garantiscono il mantenimento.

Quali sono le caratteristiche della fisiologia?

È una scienza caratterizzata dall’essere guidata da principi fondamentali che sono il risultato di esperimenti. Ciò significa che dipende interamente dalle scienze esatte che aiuteranno a comprendere tutte le possibili interazioni tra gli elementi di base che costituiscono un essere vivente. È applicabile anche all’ambiente in cui vive; ciò permette di avere una prospettiva più chiara della sua situazione.

Un’altra caratteristica della fisiologia come scienza è che propone varie teorie che soddisfano lo stesso obiettivo, si tratta di comprendere sia i processi generali che le funzioni indipendenti. Questo si fa distinguendo che c’è la fisiologia vegetale, animale e umana.

C’è anche un altro ramo chiamato psicofisiologia, che unisce la psicologia con le basi fisiologiche dei processi psicologici. Attualmente il suo nome più accettato è neuroscienze cognitive, questo termine ha cominciato a essere usato negli anni Novanta.

Le altre principali caratteristiche della fisiologia come scienza sono descritte di seguito. Si distingue anche tra gli aspetti più legati alla parte pratica e quelli più legati alla parte teorica. Questi sono i seguenti:

  • Vengono analizzati tutti i meccanismi fisici che portano a specifiche reazioni rilevabili nel corpo o nel sistema di un essere vivente. Vale a dire, si tratta di capire come funziona ciascuna delle capacità che possiede.
  • Si usano concetti essenziali che sono necessari per capire come funzionano le patologie legate a certi meccanismi. Vale a dire che questa scienza promuove costantemente la creazione e l’analisi di termini che definiscono quei processi che è già stato possibile identificare.
  • Offre una prospettiva generalizzata in cui i principi delle altre scienze di base sono combinati con l’interpretazione integrale della fisiologia di un sistema. Ha una grande importanza per la comprensione clinica di alcune malattie.
  • Fornisce risposte per la comprensione dei principali processi fisiologici che sono coinvolti con altri processi mentali. In questo modo, tutte le relazioni tra gli elementi che costituiscono e danno vita agli esseri viventi cominciano ad avere senso.
  • Tutti gli studi e le teorie proposte da questa scienza si basano su un’unità di base che viene chiamata la cellula. Senza di essa, la sopravvivenza degli esseri viventi non sarebbe possibile.
  • Ha delle somiglianze e una stretta relazione con l’anatomia umana. Ciò è dovuto al fatto che in entrambi i casi si effettuano esperimenti simili, e propone anche teorie che mantengono una connessione diretta a livello concettuale e pratico.
  • Per un adeguato studio degli organismi viventi, viene effettuata una divisione e classificazione dei loro sistemi corporei. Questa metodologia faciliterà lo studio di ciascuno di essi.

Classificazione dei diversi tipi e rami della fisiologia

La fisiologia è una scienza che si struttura attraverso una serie di divisioni e rami, ognuno dei quali si concentra su questioni specifiche. Ognuno di questi è descritto di seguito:

Divisioni

  • La fisiologia animale si occupa di studiare e proporre teorie che descrivono tutti i processi legati al regno animale.
  • La fisiologia vegetale si concentra sulla comprensione e lo studio dei processi che si verificano in esemplari appartenenti al regno vegetale come le piante.
  • La fisiologia generalizzata amplia il suo campo di studio integrando tutti gli aspetti funzionali e vitali che sono considerati normali nella maggior parte degli organismi viventi.
  • La fisiologia cellulare studia ciascuna delle funzioni delle unità più piccole e complesse che compongono il corpo. I neuroni sono studiati, così come altri neuroni simili.
  • La fisiologia comparativa è responsabile della realizzazione di una scala zoologica dal confronto di ciascuna delle funzioni corporee.

Filiali

  • La fisiologia cellulare è responsabile dello studio di ciascuna delle attività che si svolgono in una cellula vivente. Alcune funzioni sono l’assorbimento dell’acqua, la produzione di cibo o la crescita; altre sono addirittura integrate come la trasmissione neurale, il trasporto e la contrazione muscolare.
  • La fisiologia umana studia il corpo di questi esseri viventi identificando le loro funzioni meccaniche, biochimiche, fisiche e bioelettriche così come altre. Mantiene una prospettiva in cui si considera sempre che si combinino diversi sistemi interattivi, che utilizzano organi e un insieme di altri elementi come l’ossigeno.
  • La fisiologia vegetale studia il funzionamento delle piante. Utilizza la ricerca che si concentra sulla comprensione della morfologia vegetale, della genetica, della biologia cellulare e molecolare e della biofisica.
  • La fisiologia ambientale è anche conosciuta come Ecofisiologia, che studia le piante in base al loro rapporto con l’ambiente. Mantiene uno stretto rapporto con l’ecologia, entrambi dipendono da studi che forniscono risposte precise sull’influenza della temperatura e del vento, ad esempio.
  • La fisiologia evolutiva combina l’evoluzione fisiologica con la creazione di funzioni essenziali. In questo modo, è possibile creare modelli integrati dalle caratteristiche degli individui appartenenti a una popolazione di organismi. Di conseguenza, si può fare una classificazione di più generazioni della stessa specie.
  • La fisiologia comparativa non solo studia le caratteristiche funzionali, ma esplora anche quali sono le particolarità presenti nei vari organismi. Mantiene una stretta relazione con la fisiologia evolutiva e ambientale perché coincidono nel cercare di descrivere gli animali secondo le loro esigenze di base.

Vi consigliamo di leggere:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito web utilizza i cookie politica dei cookie. ACEPTAR

Aviso de cookies