Cos’è, caratteristiche, esempi, vantaggi

Gli esseri umani hanno creato diverse alternative e mezzi che permettono loro di esprimersi, il che rende il linguaggio più vario. Prima d’iniziare a usare il linguaggio verbale, le persone inizialmente si relazionano spiritualmente, fisicamente ed emotivamente attraverso pratiche effettuate manualmente. Da qui inizia l’uso delle espressioni artistiche, ancora oggi possiamo trovare tracce artistiche di questo tipo utilizzate dalle civiltà antiche.

Alla fine è stato possibile osservare le proprietà terapeutiche di queste pratiche, al di là della loro importanza culturale e storica. I molteplici benefici che questo tipo di espressione porta con sé elevano la coscienza ed è in consonanza con il corpo, è così che si ottiene l’apprendimento di diversi mestieri che hanno permesso alle persone d’integrarsi al resto della società.

L’Arte Terapia ha cominciato a essere conosciuta come tale nella seconda metà del 19° secolo. È in questo periodo di tempo che la comunità medica psichiatrica europea ha osservato i benefici che la generazione di produzioni plastiche ha portato ai pazienti. È così che i pazienti mentali di questo periodo hanno liberato la loro creatività attraverso un processo ad alto potenziale di auto guarigione.

Ma solo nel XX secolo questo tipo di terapia è stato istituzionalizzato come professione formale. La psicoanalisi e l’educazione artistica unirebbero le forze con un risultato terapeutico incentrato sull’attività creativa. I padrini di questa iniziativa di utilizzare la terapia artistica sono considerati Freud, Jung e Steiner; ma anche con il contributo di Gombrich, Winnicott e Kramer.

Attualmente, l’Arte Terapia è considerata una delle alternative più appropriate per trattare alcune delle condizioni mentali che più colpiscono la popolazione mondiale. Ma viene anche utilizzata come risorsa pedagogica per la cura di pazienti in età infantile che presentano difficoltà di sviluppo. Analizzeremo ora questo argomento in modo più approfondito.

Cos’è l’Arte Terapia?

L’Art Therapy è un tipo di terapia relativamente nuovo, che combina l’uso di diversi tipi di tecniche artistiche. Per metterla in pratica, si utilizza la creatività o l’espressività del paziente, concentrandosi sul percorso terapeutico con l’obiettivo di curare qualsiasi tipo di disturbo psicologico. Di solito si raccomanda di trattare i pazienti che soffrono di qualsiasi tipo di trauma, fobia o disturbo che sta influenzando in modo significativo la loro qualità di vita.

Si tratta di una tecnica il cui obiettivo principale è quello di raggiungere progressi puramente terapeutici. Gli esperti la considerano la migliore alternativa per aiutare lo sviluppo personale del paziente, oltre a servire per l’espressione emotiva e la conoscenza di sé. Di conseguenza, questa pratica permette di esplorare la mentalità in modo da ottenere informazioni più vicine alla creatività e ad altre capacità espressive.

È una risorsa molto utile perché si sviluppa senza parlare, questo aspetto a volte diventa un conflitto o un limite per alcuni pazienti che hanno difficoltà a comunicare con questo mezzo. Senza interruzioni c’è una totale libertà creativa per la persona di svolgere consapevolmente un’attività che in definitiva riflette parte dell’inconscio.

Quali sono le sue caratteristiche?

La caratteristica principale di questo tipo di terapia è l’utilizzo di diverse discipline artistiche. Ciò significa che i pazienti possono esprimersi liberamente attraverso le varie manifestazioni dell’arte per riabilitarsi e trattare le difficoltà mentali e fisiche. Ma è importante sottolineare che ci sono due varianti di questa terapia.

In primo luogo c’è l’arte terapia che usa l’arte come mezzo di espressione del paziente e di dialogo con il terapeuta. Per cominciare, una creazione con contenuto plastico viene creata per esprimere ciò che non è stato possibile in modo verbale. La seconda variante è un tipo di Arte Terapia che si concentra sulle abilità artistiche, e si propone come risorsa complementare per il lavoro psicoterapeutico.

In entrambi i casi si osserva l’uso di tecniche diverse, soprattutto scultura, pittura, fotografia e musica. La scelta della tecnica dipende dalle capacità e dall’interesse del paziente nell’esecuzione di questi esercizi. Va comunque considerata anche l’opinione del terapeuta, che saprà determinare quale sia la più indicata a seconda della condizione mentale o fisica da trattare.

A cosa serve?

L’obiettivo principale dell’Art Therapy è quello di aiutare i pazienti affetti da qualche tipo di condizione psicologica, quindi ha scopi terapeutici. Tuttavia, negli ultimi anni sono state aggiunte alcune varianti alle tecniche utilizzate per adattarlo al campo d’azione. L’associazione in questo caso è che serve per i processi di cambiamento e di conoscenza di sé, di conseguenza è il mezzo ideale per sviluppare o migliorare le capacità creative. Influenza anche la percezione e l’intuizione.

Dal punto di vista della psicologia, psicologi e terapeuti sostengono che l’Arte Terapia comprende questioni e conflitti mentali che altri tipi di terapia non possono affrontare. In confronto, questo tipo di terapia è utile per le persone che hanno problemi d’integrazione sociale e alcune carenze psicologiche. In quest’ultimo caso, è stato osservato che questa terapia sta diventando sempre più popolare tra la popolazione considerata anziana.

È anche importante ricordare che questa terapia permette di ottenere risultati positivi a lungo termine quando si ha a che fare con malattie come l’ansia e lo stress. Ma è stato anche aggiunto come un’altra alternativa per il trattamento dei disturbi alimentari e dei disturbi d’ansia come l’OCD e persino l’iperattività.

Alcuni la considerano la migliore terapia per curare i bambini o le persone in età scolare con difficoltà di sviluppo mentale. Questo è il caso della popolazione che si integra all’insuccesso scolastico dovuto a disturbi dell’attenzione, è stato aggiunto come un altro metodo pedagogico che permette di aiutare questi bambini all’interno delle aule scolastiche.

Tra le molteplici applicazioni dell’arte terapia, della riabilitazione e dell’educazione alla salute mentale spiccano quelle dell’arte terapia, della riabilitazione e dell’educazione alla salute mentale. In questi casi, il terapeuta e il paziente possono approfondire gli aspetti personali che limitano il miglioramento della qualità della vita. Una notevole influenza positiva è stata osservata anche nelle capacità di comunicazione delle persone con problemi di adattamento sensoriale, motorio e sociale.

Per quanto riguarda il campo pedagogico, è stato integrato nelle terapie per cercare di controllare i sintomi del disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD). La sua applicazione è comune anche nei bambini e negli adolescenti con problemi di apprendimento emotivo e di depressione.

Esempi di Arte Terapia

La terapia artistica può essere effettuata in modi diversi, considerando che esiste una molteplice varietà di manifestazioni artistiche. Ciò significa che a seconda del tipo di condizione da trattare alcune di queste manifestazioni saranno meglio adattate. Ad esempio, praticare la danza, il teatro, la pittura, la scrittura e la musica sono solo alcuni esempi di tattiche usate quando si cerca di migliorare le capacità di comunicazione e di socializzazione dei pazienti.

Altri esempi come il modellismo e il collage, così come la pittura, sono utilizzati in persone che vengono trattate per disturbi d’ansia, fobie, stress postraumatico e simili. Queste sedute di terapia permettono al paziente, seguendo una serie d’istruzioni ed esercizi, di esprimersi liberamente e di far uscire informazioni che devono essere condivise con il terapeuta.

Non è necessario avere esperienza o capacità artistiche, la cosa più importante è che il paziente si senta a suo agio e che trovi in questo mezzo una risorsa che gli permetta di relazionarsi con gli altri. Inoltre, durante il processo, si procede all’auto riconoscimento e alla riflessione su alcune questioni personali rilevanti. Aspetti come la spontaneità, la sincerità, la responsabilità e la libertà devono essere garantiti per avere successo con questa terapia.

Il tipo di arte terapia più comunemente praticata è la pittura e altri tipi di esercizi manuali come la scultura e l’artigianato. Nei pezzi creati il paziente vede riflesso il suo mondo interno, il terapeuta li utilizzerà per analizzare il paziente secondo il modo in cui si è espresso. È richiesto l’impegno di entrambe le parti, in quanto sono responsabili di ogni fase di questo processo.

La terapia della Gestalt è direttamente correlata all’Art Therapy perché concentra i suoi sforzi sui processi e sui contenuti. Ciò significa che l’enfasi di questa terapia sarà posta sul coinvolgimento di questioni rilevanti per i pazienti, analizzando fin dall’inizio, ciò che avrebbe potuto essere, ciò che è realmente e la proiezione dei risultati futuri. In questo modo, i pazienti analizzano in modo più approfondito gli aspetti mentali che li riguardano maggiormente, mantenendo una postura razionale.

Quali sono i vantaggi?

Ci sono molti vantaggi nell’applicazione dell’Arte Terapia in diversi settori, non solo nel campo della psicologia ma anche in quello dell’educazione. Il motivo principale per cui ha guadagnato grande popolarità in questi settori è che permette alle persone di esprimere i loro sentimenti e le loro idee in modo creativo. Di seguito sono indicate le altre prestazioni in sospeso:

  • Si tratta di una risorsa adatta a tutti i tipi di pubblico, né presenterà limitazioni alle capacità artistiche o manuali.
  • Gli psicologi applicano spesso questo tipo di terapia nei trattamenti per bambini e adolescenti, così come con gli anziani. Lo fanno perché questa parte della popolazione di solito ha difficoltà a comunicare. Permettere alla creatività di essere usata liberamente fa emergere quei pensieri che si vogliono liberare.
  • È anche un’alternativa che favorisce la riflessione e l’incontro con se stessi. Durante il processo le persone saranno in grado di riconoscere e analizzare le emozioni che le colpiscono maggiormente, in questo modo potranno accedere ha conflitti profondi che altrimenti sarebbero più difficili da trovare.
  • Gli psicologi la preferiscono perché la considerano una risorsa efficace per accedere all’inconscio. Perché durante il processo si crea qualsiasi tipo di oggetto o attività artistica, si rivelano aspetti personali.

Le attività svolte durante queste sessioni favoriscono un approccio e un miglioramento delle relazioni sociali. L’interazione con le altre persone migliora notevolmente in quanto ci permette di esprimerci attraverso risorse diverse al di là del linguaggio verbale.

Vi consigliamo di leggere:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito web utilizza i cookie politica dei cookie. ACEPTAR

Aviso de cookies