Concetto, caratteristiche, rami e classificazione

L’etica integra un insieme di principi che stabiliscono un giudizio sulle decisioni e le azioni umane. Le valutazioni vengono effettuate in base alla loro adeguatezza o alla chiara definizione di ciò che è buono o cattivo. Pertanto, le persone identificate come etiche, conducono una vita conforme a questi principi. Per la loro elezione, la società stabilisce quale di essi sarà preso come riferimento, ed è per decisione unanime.

Partendo dal concetto iniziale, si possono stabilire relazioni specifiche con vari argomenti. Contribuisce a chiarire i limiti o i confini tra una decisione e l’altra. È così che si relaziona alla psicologia, perché studia i cambiamenti nel comportamento umano.

Hanno analogie nello spiegare come si verificano i vari processi mentali e come questi sono influenzati da concetti come la gentilezza o l’empatia, per esempio. L’etica studia la percezione di certe credenze, tradizioni o usanze. La psicologia studia il comportamento delle persone in relazione a questi stessi concetti.

Mentre l’etica è interessata alle regole e ai diritti che regolano gli atti e le decisioni, la psicologia studia questi stessi fatti come oggetti materiali che dovrebbero avere una ragione di esistere.

Cos’è l’etica?

È un concetto che definisce un ramo della filosofia che studia le questioni morali. Ha la sua origine nel termine latino “ethĭcus”, che è anche legato a un altro termine greco che è “ἠθικός”. Entrambi possono essere tradotti come “carattere” o appartenenti a un personaggio.

Questa parola è spesso usata per indicare i codici deontologici che regolano l’attività professionale. Si tratta di un regolamento che presenta regole e principi di adempimento obbligatorio. È importante distinguere tra etica e morale, quest’ultima basata su costumi, comandamenti, precetti obbligatori e altri concetti fondamentali per il pensiero umano.

Per quanto riguarda la sua applicazione in psicologia, è un concetto che ci permette di studiare i costumi e i comportamenti che le persone usano per vivere insieme nella società. Ciò comporta una responsabilità e un impegno, si utilizzano concetti come onestà e rispetto.

Gli psicologi ne tengono conto per spiegare gli atti e le conseguenze di determinate decisioni. Tra i vari argomenti che vengono analizzati, c’è quello della felicità individuale, ma anche questo è influenzato dalla società in generale.

Cerca di aiutare a distinguere il bene dal male, e la psicologia ad approfondire questi temi. La complessità dei processi mentali implica il mantenimento di un approccio etico. I giudizi di valore espressi da ogni individuo determinano le proprie azioni, che hanno un impatto anche sulla salute mentale e sul raggiungimento di una convivenza equilibrata nella società.

L’etica e la psicologia analizzano il comportamento umano, così come la sua applicazione nella vita quotidiana delle persone e la sua influenza sull’ambiente sociale. Da diversi anni i filosofi non si occupano solo di questioni etiche, ma anche di questioni psicologiche. Oggi, entrambi i campi sono ancora interconnessi, e concetti come valori e morale sono anche trattati, e questi sono applicati ai diritti umani.

Allo stesso modo, la professione dello psicologo riconosce come fondamentale l’acquisizione di conoscenze e competenze, e garantisce un buon servizio ai pazienti. I professionisti di questo settore comprendono la loro responsabilità nell’impiego di varie tecniche e sono consapevoli delle nuove scoperte nella ricerca in questo campo.

I diversi rami dell’etica

L’etica è uno dei rami più antichi della filosofia. Aiuta a descrivere un sistema di valori in varie categorie. Oggi, l’etica contemporanea identifica tre tipi di etica che riflettono su questioni selezionate, e questi tipi sono descritti qui di seguito:

  • La metaetica studia la natura, ne analizza le origini e i concetti di base. Essa si concentra specificamente sia sull’origine che sul significato e sulle caratteristiche di tutti i principi etici e dei valori morali. Cerca di spiegare l’essere e il dovere, così come l’esistenza dell’uomo e del libero arbitrio, per esempio.
  • L’etica normativa concentra il suo studio sulla ricerca e l’interpretazione dei sistemi di norme. Il suo scopo è quello di guidare le persone ad avere una vita migliore. Si caratterizza per l’analisi dei criteri morali, cioè dei precetti che determinano la condotta. Ha tre approcci che sono: deontologia, consequenzialismo e virtù etiche.
  • L’etica applicata interpreta vari casi controversi legati alla vita reale. Interpreta i problemi e gli interessi delle persone nella loro vita quotidiana. Si tratta di questioni concrete, e le domande specifiche sono formulate in una prospettiva etica.

Importanza dell’etica in psicologia

I primi filosofi stabilirono quale fosse il rapporto tra etica e psicologia, stabilirono che entrambi gli studi avrebbero avuto il compito di approfondire i comportamenti umani. Ogni persona ha libertà e coscienza al momento di prendere decisioni, queste avranno delle conseguenze e per questo vengono applicati i giudizi di valore.

In psicologia il termine etica è usato in riferimento allo studio della natura dell’individuo. Tutti i comportamenti sono direttamente collegati agli insegnamenti degli usi e costumi. Questi dipendono da ciò che la società ha stabilito; è la società che detta i dettami che sono corretti o non corretti. A volte queste regole cambieranno nel tempo, anche in base alle attuali esigenze della maggioranza.

L’etica applicata alla psicologia aiuterà nel processo di riflessione sui comportamenti e i loro effetti sulla società. A favore della convivenza, le persone di solito mantengono posizioni che tengono conto delle altre persone. Ma, cosa succede quando un individuo decide di mantenere una posizione che contraddice questa posizione, qui è dove la psicologia cerca di capire e spiegare questi casi.

L’etica fornisce anche alla psicologia un sistema caratterizzato dalla credibilità. Se un professionista medico non procede onestamente, può mettere a rischio la vita del paziente. Nascondere dettagli sul loro stato mentale danneggerebbe la loro futura stabilità. Applicando l’etica agli studi psicologici della società è possibile pensare al bene comune; si acquisisce una prospettiva che cerca la soddisfazione di tutti.

Si consiglia la lettura:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito web utilizza i cookie politica dei cookie. ACEPTAR

Aviso de cookies