Comprensione e importanza in psicologia

La parola adolescenza può riferirsi a due diversi termini usati in psicologia. Nel primo caso, si riferisce a una fase cronologica che va dalla pubertà all’inizio della maturità.

Inoltre, questa parola designa una modalità della psiche che presenta caratteristiche particolari come l’ansia, l’incertezza, l’impulsività e il bisogno di libertà.

È uno stato d’animo che può riapparire in periodi diversi. Dal punto di vista psicologico, l’adolescenza rappresenta di per sé un concetto la cui caratteristica principale è la trasformazione. Pertanto, viene utilizzato per fare riferimento ai vari tipi di cambiamenti che possono verificarsi nella mentalità di una persona.

Concetto di adolescenza

In generale, quando si fa riferimento all’adolescenza, si identifica una fase di trasformazione in cui l’individuo passa dall’infanzia all’età adulta.

Questa trasformazione è data da una serie di cambiamenti sia fisici che mentali. Lo sviluppo completo dell’intero corpo è un processo spesso indicato come pubertà, ma questo è un errore comune, poiché questa parola si riferisce specificamente ai cambiamenti ormonali.

L’adolescenza di solito va dai 10 ai 20 anni, ma questo intervallo può variare. L’adolescenza è una fase la cui durata non è precisa, ogni persona vive questa trasformazione in modo diverso. Inoltre, ci sono fattori esterni da considerare, come le caratteristiche culturali della società a cui l’individuo appartiene.

Se è vero che la caratteristica principale è legata ai cambiamenti fisici, possiamo citare quanto segue:

  • La crescita dell’altezza
  • Aumento di grasso
  • Peso corporeo
  • Sviluppo muscolare e osseo.

Tuttavia, è importante sottolineare i cambiamenti psicologici che sono legati anche a quelli fisici, ma che a loro volta sono generati dalla convivenza e dalle relazioni sociali.

Un altro fattore determinante è il genere della persona: ragazzi e ragazze hanno le loro caratteristiche evolutive.

I cambiamenti sessuali sono particolarmente rilevanti, sono più facili da identificare nella crescita degli organi genitali. Lo sviluppo completo del sistema riproduttivo di ogni sesso avrà anche un effetto diretto sulla personalità e sull’apprendimento delle abilità sociali.

Caratteristiche dell’adolescenza e del suo sviluppo

L’adolescenza è solitamente descritta da due fasi distinte, che descriviamo qui di seguito:

  • La prima adolescenza segna l’inizio della pubertà, durante la quale si osservano la maggior parte dei cambiamenti fisici, in particolare la maturazione sessuale. Di solito va dai 10 ai 15 anni.
  • La tarda adolescenza va dai 14 ai 20 anni ed è caratterizzata dallo sviluppo delle caratteristiche psicologiche ed emotive tipiche dell’età adulta.

Dal punto di vista psicologico, l’adolescenza è una fase caratterizzata dallo sviluppo di un pensiero più formale e astratto.

La ricerca della propria identità

L’adolescenza è strettamente legata all’identità sessuale e anche all’apprendimento delle abilità sociali. In questo modo, imparano a sperimentare diversi tipi di situazioni che permettono loro di creare amicizie. Tali attività possono includere il ballo, lo sport e persino il bere.

In questa fase, c’è una lotta interna per cercare di strutturare la propria identità. Si tratta di un processo complesso, a volte conflittuale, che si svolge attraverso una continua ricerca d’indipendenza e stabilità.

Per gli psicologi questa è una fase che può causare vari tipi di problemi emotivi, comportamentali, sociali, scolastici, sessuali, alimentari e persino di violenza.

Nella maggior parte dei casi si fa riferimento ai cambiamenti fisici, ma è più notevole il modo in cui si verifica lo sviluppo mentale vissuto in questa fase. L’assimilazione di concetti diversi e la necessità di adattamento sono caratteristiche proprie, che sono un argomento d’interesse per gli psicologi. I periodi d’instabilità sono tipici dell’adolescenza, quindi un trattamento psicologico tempestivo può aiutare a superare questo transito.

Adolescenza e cambiamento della vita sociale

Durante l’adolescenza vengono solitamente eseguiti diversi tipi di rituali sociali, questo serve come segno dell’inizio dell’età adulta. Servono come una commemorazione o una celebrazione per fare questo grande passo. Pertanto, è comune svolgere diverse attività tipiche di questa fase come le feste, l’esplorazione sessuale e l’inizio della pratica di alcuni vizi, come il fumo.

In generale, gli adolescenti sono immersi in uno scenario caratterizzato da pressioni sociali e instabilità emotiva. Per questo motivo sono individui vulnerabili e quindi soggetti a diversi tipi di rischio.

Perché l’adolescenza è importante in psicologia?

L’adolescenza è un periodo importante per gli psicologi, poiché i problemi che si verificano durante questo periodo possono generalmente avere effetti negativi in età adulta. I problemi psicologici che di solito compaiono negli adolescenti sono legati al conflitto che è rappresentato dall’osservazione dei cambiamenti nel corpo. Questo è anche legato all’inizio dell’attività sessuale e ai comportamenti che sono il risultato della sperimentazione con alcol e droghe.

È anche importante menzionare che il cervello comincia a fare cambiamenti chimici e fisiologici. La maggior parte delle malattie psicologiche si verifica durante l’adolescenza, ma si tratta di casi isolati. Ad esempio, la schizofrenia, la depressione e alcuni disturbi alimentari spesso iniziano a mostrare sintomi in questo periodo.

La ricerca di una propria identità è forse il problema principale per gli adolescenti. L’insicurezza emotiva e la difficoltà di esprimersi liberamente sono alcuni dei fattori che, se non vengono trattati precocemente, potrebbero portare a maggiori difficoltà in età adulta.

L’influenza dell’ambiente sugli adolescenti

Gli adolescenti sono influenzati dal loro ambiente. Principalmente da persone che considerano amici. Lo stato emotivo di questi individui presenta caratteristiche che possono ancora essere associate all’infanzia, ma a loro volta cominciano a sviluppare atteggiamenti e pensieri più maturi. La psicologia degli adolescenti è complessa, quindi la difficoltà a creare legami emotivi soddisfacenti nella maggior parte dei casi, è l’inizio della depressione.

La psicologia ha presentato diverse teorie che cercano di spiegare come un individuo può essere aiutato in questa fase del suo sviluppo. L’obiettivo principale è quello di cercare di dare maggiore importanza agli aspetti legati al benessere sociale. In questo modo, può essere possibile affrontare in modo più preciso il modo in cui i cambiamenti mentali e fisici li influenzano.

Si consiglia la lettura:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito web utilizza i cookie politica dei cookie. ACEPTAR

Aviso de cookies