Competenze cognitive : Concetto, caratteristiche ed esempi

Le abilità cognitive sono abilità legate all’elaborazione delle informazioni. Permettono una migliore gestione della memoria, della comprensione, dell’attenzione, della percezione e anche della risoluzione dei problemi. Sono capacità che favoriscono la facilità di analisi tra analogie e sono anche un utile strumento di memorizzazione.

Le persone che possiedono queste competenze sono considerate dotate di capacità organizzative complete e persino superiori. È uno dei requisiti indispensabili per un adeguato processo d’informazione, e successivamente con la comunicazione. Aumenta notevolmente la comprensione di un vocabolario più ampio, il livello di ricezione permette d’identificare informazioni visive e uditive.

Cosa sono le capacità cognitive?

Le funzioni cognitive sono importanti perché descrivono i processi mentali, che permettono al cervello di funzionare e lavorare, utilizzando le informazioni acquisite attraverso la percezione.

Le abilità cognitive sono definite come le capacità degli esseri umani di accelerare l’elaborazione delle informazioni. Si tratta di atteggiamenti che sono principalmente legati alla percezione, alla memoria e alla creatività. La cosa più importante è che queste competenze permettono una migliore gestione del pensiero astratto, detto anche analogico.

Considerando che i processi mentali sono complessi, oltre che astratti, il pensiero dipende, di conseguenza, dalla cattura di certi stimoli esterni.

L’interpretazione di questi va di pari passo con le informazioni che vengono memorizzate nella memoria, la loro successiva analisi o traduzione viene adattata a un sistema di concetti e valori.

Allora queste abilità funzionano come una risposta che si adatta a ogni circostanza. L’apprendimento e l’esperienza sono direttamente collegati alle capacità cognitive di ogni individuo. Uno sviluppo adeguato dipende dall’esecuzione di compiti complessi e situazioni in cui la capacità di risolvere i problemi è di vitale importanza.

Caratteristiche delle capacità cognitive

Le caratteristiche delle capacità cognitive sono dettate da un insieme di capacità intellettuali. Questi sono concreti perché vengono utilizzati in certi momenti e permettono di generare reazioni che corrispondono in egual misura. Quello che sono è descritto qui di seguito:

  • La previsione descrive la capacità di valutare le implicazioni e le conseguenze di un’azione. In questo modo è possibile anticipare i possibili inconvenienti che potrebbero verificarsi in futuro. Questa è una caratteristica essenziale per la sopravvivenza e anche per l’integrazione a livello sociale.
  • La pianificazione descrive la capacità di prevedere le conseguenze delle azioni prima della loro realizzazione. Prima di effettuare una scelta, vengono elaborati gli obiettivi e le finalità, tenendo conto degli effetti di tali azioni.
  • La valutazione è un processo in cui si analizza e si giudica l’adeguatezza delle azioni. Permette anche di realizzare un possibile pericolo o la fattibilità del raggiungimento dell’obiettivo desiderato. Un comportamento o un’azione possono essere corretti o modificati.
  • L’innovazione è una capacità che descrive la facilità di trovare alternative o percorsi diversi nella ricerca della soluzione dei problemi. A seconda delle esperienze e dei ricordi passati, si tratta di un processo evolutivo di comprensione in cui il pensiero astratto comincia a formulare soluzioni.

Come possiamo osservare le capacità cognitive, sono stati gli strumenti che hanno garantito la sopravvivenza degli esseri umani, fin dalle loro origini. È una parte essenziale dello sviluppo intellettuale dell’individuo, sono loro che operano sulle informazioni che sono state raccolte attraverso i sensi fisici.

Tipi ed esempi di abilità cognitive

Ce ne sono di diversi tipi, alcuni dei quali sono considerati essenziali per lo svolgimento delle attività quotidiane. Questo perché sono coinvolti nel processo decisionale, che è anche solo una parte importante di un corretto sviluppo intellettuale. Alcune di queste competenze sono descritte qui di seguito:

  • L’attenzione è una capacità di catturare i dettagli in modo preciso
  • La comprensione è un processo complesso in cui si analizza ciò che è stato catturato. In questo modo si giunge a una conclusione applicando un criterio specifico per la sua traduzione.
  • L’elaborazione è la formulazione dei propri criteri in risposta a ciò che è stato percepito.
  • Il recupero è una capacità di memorizzazione, che serve come base per argomenti futuri basati su esperienze precedenti. Un processo di confronto viene effettuato rispetto a situazioni che hanno delle similitudini; ciò che è stato appreso serve da guida.
  • Le capacità meta cognitive sono quelle che descrivono capacità che non si adattano a una realtà percepita. Sono processi cognitivi del pensiero che permettono il controllo, la spiegazione e la trasmissione di ciò che è stato sperimentato. In altre parole, si tratta di competenze complesse il cui obiettivo è la rappresentazione delle proprie idee.
  • La memoria è descritta come capacità di memorizzare e recuperare informazioni acquisite attraverso l’esperienza. Esso comprende anche la codifica in cui sono coinvolte sia le capacità sensoriali a breve che quelle a lungo termine.
  • Il linguaggio è un sistema complesso di codici a cui vengono assegnati significati per descrivere azioni e qualità, ad esempio.
  • La gnosi è una capacità del cervello che permette il riconoscimento delle informazioni provenienti dalle pratiche, si tratta di movimenti organizzati.

Ci sono diversi esempi che ci permettono di comprendere meglio l’utilità delle capacità cognitive. Questi sono principalmente legati al ragionamento logico, cioè alla capacità di deduzione. Di seguito sono riportati alcuni esempi di questo tipo:

  • L’abilità linguistica è fondamentalmente la gestione adeguata dei diversi sistemi linguistici. Così, c’è una maggiore precisione nella rappresentazione dei suoni e della scrittura, compresa la sintassi e il lessico.
  • Le abilità di attenzione descrivono la percezione di tutti i dettagli e i cambiamenti che avvengono nell’ambiente. Ciò include processi come la selettività e la concentrazione.
  • La capacità di astrazione è considerata un talento, poiché da essa si costruiscono e interpretano sistemi segnici che possiedono un certo livello di complessità. Inoltre, può essere analizzato e tradotto attraverso operazioni come il ragionamento o l’orientamento aritmetico o spaziale.
  • La capacità deduttiva descrive l’inferenza che si ricava dai modelli d’informazione. Esempi di questo tipo sono il ragionamento logico e intuitivo.

Vantaggi di possedere capacità cognitive

Gli esseri umani dipendono da loro per poter elaborare informazioni di vario tipo. Per una migliore gestione delle capacità cognitive si raccomanda di mettere in pratica alcuni esercizi, sia fisici che mentali.

I giochi così come la pratica di attività sportive, artistiche, esercizi di attenzione e attività educative; tutti insieme intervengono per un adeguato sviluppo delle capacità cognitive.

Si tratta di processi mentali che ci permettono di elaborare e anche di elaborare informazioni, in modo da avere una migliore comprensione del mondo che ci circonda. Sono utilizzati costantemente perché ci permettono d’imparare e anche di ricordare le informazioni, e intervengono anche nel processo d’identificazione personale.

Praticamente tutte le attività che gli esseri umani svolgono richiedono l’uso di queste capacità. Quando vengono utilizzati nel cervello, si generano milioni di connessioni neurali che attivano diverse aree dell’organo cerebrale. Questo è il modo in cui le persone reagiscono adattandosi alle circostanze dopo l’elaborazione di queste informazioni.

Vi consigliamo di leggere:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito web utilizza i cookie politica dei cookie. ACEPTAR

Aviso de cookies