Bullismo fisico : Concetto, caratteristiche e cura

Il bullismo è un termine usato per indicare i vari tipi di abuso e di umiliazione subiti da persone di età diverse. Di solito si parla di bullismo, che avviene nelle aule e nei cortili delle scuole di tutto il mondo. Ogni anno vengono registrati migliaia di casi e con esso varie conseguenze per le vittime.

È comune tra i bambini e gli adolescenti in età scolare, ma anche gli adulti non ne sono esenti. Il bullismo può assumere molte forme.

Il bullismo fisico si concentra sul causare danni al corpo e ai beni personali. Viene descritto principalmente come un tipo di aggressione basata su colpi, limitazioni fisiche e anche sul furto o la distruzione di oggetti personali.

Cos’è il bullismo fisico?

Il bullismo fisico è definito come un tipo di molestia, che utilizza la violenza attraverso colpi, calci, pugni, spinte, tagli e altri tipi di danni fisici. Può essere fatto anche distruggendo proprietà od oggetti appartenenti alla vittima. Questo insieme di azioni cerca di creare un danno permanente nella psiche della persona, questo può accadere per vari motivi.

Questo è uno dei tipi di bullismo più comuni e preoccupanti. In recenti registrazioni di questo tipo, è stato osservato un aumento dei casi di bullismo fisico. Si può osservare lo stesso schema, che di solito inizia con il bullismo verbale per poi evolvere verso l’uso della violenza fisica.

Quali sono le sue caratteristiche e gli esempi?

Si tratta di un atto di violenza unico e intenzionale, dovuto all’intensità dei continui attacchi. Il livello di aggressività è la chiave, perché cerca di esercitare il controllo e il potere sulla vittima. Di solito è uno stereotipo pensare che la persona che esegue il bullismo fisico sia una sola persona, ma non dobbiamo dimenticare che questi casi comportano la partecipazione di più persone.

Ci sono diversi modi in cui si può esercitare l’abuso fisico. Si parla soprattutto di danni di gravità variabile, basati su colpi e spinte. Ma dobbiamo anche menzionare i danni intenzionali a cose e oggetti di uso personale.

Anche il furto è considerato parte delle aggressioni. Psicologicamente queste azioni cercano di danneggiare l’autostima della vittima. L’intimidazione consiste nel violare la sicurezza personale e fisica, in questo modo comincerete a sentirvi insicuri. Questa situazione porta a problemi a livello sociale, perché di conseguenza si cercherà l’esclusione o l’isolamento.

In alcuni casi si eviterà la libera circolazione e la possibilità di comunicare con le persone. Ci sono diversi modi in cui si può fare pressione sulla volontà della persona. Anche a livello sessuale, l’assedio costringerà la vittima ad agire senza il suo consenso.

Cause del bullismo fisico

Ci sono diverse ragioni per cui le persone iniziano a molestare il proprio partner, ed è stato stabilito che alcuni tratti della personalità rendono alcuni individui più inclini a farlo. Questi sono alcuni aspetti comuni alla maggior parte delle persone che praticano il bullismo fisico:

  • Le tendenze aggressive e impulsive sono alcuni dei tratti di personalità che i bulli spesso mostrano.
  • La necessità di dominare e di avere potere sulla volontà delle vittime.
  • Il comportamento prepotente è uno strumento che aiuta a creare una certa soddisfazione dalla bassa autostima. Diversi studi hanno dimostrato che in alcune occasioni si cerca di risolvere le carenze emotive attraverso la violenza.
  • Eccesso di sicurezza ed egoismo, anche altri aspetti che sono considerati per esaltare tratti narcisistici. Umiliando e insultando le altre persone, sono mezzi che cercano di compensare le proprie insicurezze.
  • I tratti narcisistici dei colpevoli possono essere interpretati in due modi diversi. Possono mostrare un’estrema fiducia in se stessi o una totale insicurezza.

Anche alcuni fattori sociali e ambientali possono scatenare il comportamento molesto. Le situazioni di stress a casa e nell’ambiente accademico si manifestano spesso attraverso l’abuso fisico o verbale degli altri. Alcuni bulli provengono da famiglie in cui l’abuso sessuale fa parte dell’ambiente domestico.

Altri possibili motivi sono la mancanza di attenzione o di supervisione da parte dei genitori. La mancanza di disciplina e di affetto può portare a comportamenti violenti e impulsivi. La mancanza di sostegno da parte di amici e familiari rende questi individui più propensi a cercare alternative che diano soddisfazione.

Diversi sintomi comuni sono presenti nelle vittime. Ma è importante notare che non tutti i casi hanno le stesse caratteristiche, a seconda di come si svolgono gli eventi.

Inoltre, si tiene conto della partecipazione di altre persone che possono influenzare. Di seguito sono riportati alcuni dei sintomi che aiutano a identificare le situazioni di bullismo:

  • I cambiamenti di comportamento sono diversi. Un esempio è la mancanza d’interesse per le attività che sono state comunemente svolte attivamente.
  • I cambiamenti d’umore mostrano che le persone si muovono drammaticamente verso stati come la tristezza e l’irritabilità.
  • I disturbi del sonno possono portare all’insonnia o, al contrario, aumentare la quantità di ore di sonno.
  • Le abitudini alimentari mostrano modelli e cambiamenti drastici. Le persone possono smettere di mangiare sano, ma possono anche smettere di mangiare del tutto.
  • Gli effetti derivati appaiono a causa delle aggressioni, principalmente lividi e cicatrici dei tagli. Nei casi più estremi si verificheranno lesioni come fratture o perdita di parti del corpo.

Conseguenze del bullismo fisico

L’abuso fisico comporta qualcosa di più di un semplice confronto che lascia cicatrici sul corpo della vittima. Inoltre, le ferite emotive non possono essere facilmente guarite. Le vittime di tali abusi spesso non sanno come reagire per evitare che la situazione continui.

Nella maggior parte dei casi preferiscono evitare il confronto, perché sentono di non avere abbastanza forza o sostegno per difendersi. Si parla di varie conseguenze delle molestie fisiche, soprattutto cicatrici e lividi che richiedono tempo per guarire.

Quando queste situazioni sono abbastanza traumatiche per la vittima, questa esperienza lascia cicatrici emotive per tutta la vita. In alcuni casi, la violenza fisica si combina con la violenza verbale, sessuale, sociale e persino con la violenza informatica. È una situazione complessa che richiede il coinvolgimento della famiglia e degli amici, ma anche della comunità a cui appartengono le persone coinvolte.

Si parla della possibilità di soffrire di tendenze suicide. Purtroppo le statistiche sui suicidi nei bambini e negli adolescenti sono rimaste elevate in diversi paesi del mondo. Non reagire in modo tempestivo, né attuare misure per garantire che questi individui non agiscano aggredendo i loro pari, sono alcuni dei fallimenti che possono essere identificati.

Questi casi hanno cominciato a essere studiati formalmente solo un paio di decenni fa. L’esistenza di un problema all’interno delle classi e delle scuole era nota, ma non sono state adottate misure pertinenti. Fino a qualche anno fa questa materia era oggetto di studio approfondito dal punto di vista psicologico e sociologico.

Nel corso degli anni Novanta e nei primi due decenni del XXI secolo si sono verificati una serie di casi che preoccupano la comunità internazionale. Avevano come scenario istituzioni secondarie di diverse nazioni, come nel caso degli Stati Uniti.

In base ai diversi tipi di abuso a cui alcuni studenti sono stati sottoposti, hanno deciso di usare armi e altri oggetti per danneggiare i loro compagni di classe. Queste uccisioni hanno avuto un impatto significativo sulla società. Questi sono un chiaro esempio delle gravi conseguenze che il bullismo ha nelle sue diverse sfaccettature.

Cosa si può fare per prevenire il bullismo fisico?

Per prevenire il bullismo fisico, si possono utilizzare diversi metodi. Poiché queste situazioni si verificano di solito nelle scuole, si raccomanda di attivare piani d’azione preventivi e correttivi contro il bullismo. È stato dimostrato che quando le metodologie d’ispezione adottate sono insufficienti, non sarà possibile identificare casi isolati.

Allo stesso modo, è sempre consigliabile effettuare esami sui bambini per valutare se ci sono gravi lesioni fisiche. Gli insegnanti e i rappresentanti degli studenti devono sempre prestare attenzione ai dettagli. I cambiamenti di comportamento sono senza dubbio i principali segni che dovrebbero essere seguiti, e l’origine e le cause dovrebbero essere trovate.

Una stretta comunicazione tra tutti i responsabili del monitoraggio della sicurezza del campus scolastico porterà anche a buoni risultati. Tutti i soggetti coinvolti devono essere tenuti informati sulle misure che saranno attuate. Ciò è particolarmente importante quando si ha a che fare con minori coinvolti in atti di violenza.

Al contrario, quando si tratta d’individui che sono maggiorenni o di adolescenti di età superiore ai 14 anni, deve essere richiesta la responsabilità penale. A causa della gravità delle conseguenze del bullismo fisico, i rappresentanti delle persone coinvolte dovrebbero chiedere l’aiuto di esperti legali e di medici. Forniranno consigli in ogni momento.

Vi consigliamo di leggere:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito web utilizza i cookie politica dei cookie. ACEPTAR

Aviso de cookies